Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Boca Juniors minaccia azioni legali per il pagamento di Tevez
© EPA

Boca Juniors minaccia azioni legali per il pagamento di Tevez

Il club denuncia di non aver ricevuto la somma che gli spettava per il trasferimento in Cina (Shanghai Shenhua) di Carlitos, che intanto incontra il suo ex presidente

twitta

mercoledì 23 agosto 2017

TORINO - Carlos Tevez fa sempre discutere. L'ultimo caso viene dall'Argentina, dove l'ex club di Carlitos, il Boca Juniors, minaccia di intraprendere azioni legali contro lo Shanghai Shenhua, squadra cinese in cui Tevez è passato ad inizio 2017 a suon di milioni (38 milioni netti a stagione), per il mancato pagamento di una somma superiore ai 3 milioni di dollari spettante al club argentino nel trasferimento del numero dieci in Cina. «Stiamo preparando una richiesta da presentare al Tribunale Arbitrale dello Sport perché abbiamo scritto più volte al club e non abbiamo avuto alcuna risposta», ha detto Daniel Angelici, presidente del Boca, ai media locali.

Tevez, l'agente: «Vuole chiudere la carriera al Boca»

RITORNO - Lo stesso Angelici, scrive il New York Times, avrebbe pranzato proprio con l'Apache la scorsa settimana. Oggetto dell'incontro non soltanto la reunion col suo ex calciatore, ma un possibile imminente ritorno dell'ex Juventus al suo Boca, squadra di cui è anche tifoso, per una terza esperienza con gli Xeneizes. Lo Shanghai Shenhua fa sapere che Tevez «ora è in vacanza e ha il diritto di incontrare chi vuole», ma fra le parte c'è un accordo per il ritorno del giocatore (che l'anno scorso ha messo insieme solo 11 presenze in campionato) prima dell'inizio della Super League cinese.

Dybala, un altro argentino con la 10 della Juventus

Tags: TevezBoca Juniors

Tutte le notizie di Calcio Estero

Approfondimenti

Commenti