Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Coman strizza l'occhio al Psg: «Un giorno potrei tornare a Parigi»
© REUTERS

Coman strizza l'occhio al Psg: «Un giorno potrei tornare a Parigi»

L'esterno del Bayern, in scadenza nel 2023, pianifica il futuro: «Rimarrò a Monaco almeno 5-6 anni»twitta

venerdì 26 gennaio 2018

TORINO - «Se dovessi lasciare il Bayern un giorno, mi piacerebbe andare in un club più grande ma non c'è. Il mio club preferito era il Paris Saint Germain, ho giocato lì per molti anni». Nell'intervista concessa alla Bild Kingsley Coman non nasconde la sua nostalgia nei confronti di Parigi e della società in cui è cresciuto prima di sbarcare alla Juventus nel 2014. L'esterno offensivo sottolinea i meriti di Jupp Heynckes, che ha preso il posto di Carlo Ancelotti: «Da quando è arrivato le cose vanno meglio, mi dà molti consigli per aiutarmi a migliorare. È un allenatore molto bravo, uno dei migliori che abbia mai avuto. Champions? E' importante che non ci siano infortuni, possiamo vincere contro chiunque, l'abbiamo già dimostrato». Coman poi traccia un parallelo tra le varie leghe senza nominare la Serie A: «Bundesliga poco competitiva alla luce del +16 del Bayern sulle seconde? No, la qualità è ottima ma noi stiamo giocando benissimo. Il livello in Premier League è più alto, ma credo che la Bundesliga sia alla pari con la Liga. Purtroppo Dortmund e Lipsia sono state eliminate dalla Champions League». 

 

 

Tags: Kingsley ComanBayern Monaco

Tutte le notizie di Bundesliga

Approfondimenti

Commenti