Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Premier League, Brighton-Manchester United 3-2: Mourinho già insegue 
© Getty Images
0

Premier League, Brighton-Manchester United 3-2: Mourinho già insegue 

Inutile la rete segnata su rigore nel finale da Pogba, ai ferri corti con il tecnico: dopo il sofferto successo con il Leicester al debutto i 'Red Devils' cadono in trasferta e scivolano a -3 dalle rivali

domenica 19 agosto 2018

TORINO - «Se non sono felice non rendo». Una specie di avvertimento quello che aveva lanciato Paul Pogba, a segno nel sofferto successo ottenuto casalingo al debutto contro il Leicester e naufragato invece insieme ai compagni in quel di Brighton nella seconda giornata di Premier League. Un 3-1 pesante quello incassato dai ‘Red Devils’ - dove la tensione tra il francese campione del mondo e il tecnico José Mourinho rischia di compromettere la stagione – già lontani tre punti dai rivali del City ma anche dal Chelsea di Sarri e dal Tottenham, in attesa del posticipo che vedrà il Liverpool fare visita al Crystal Palace.

Brighton-Manchester United 3-2: numeri e statistiche del match

TRIS LETALE - Per scardinare l’abbottonato 4-4-1-1 dei padroni di casa lo ‘Special One’ - orfano degli infortunati Dalot, Matic, Rojo, Romero, Sacnehz e Valencia – schiera un 4-3-3 in cui Lukaku è affiancato in avanti da Martial e Mata, mentre in regia c’è Pereira con Pogba e Fred a fargli da scudieri. Poche emozioni in avvio e dopo 20’ il Brighton perde per infortunio il difensore Dunk (dentro Balogun), ma la gara si accende a metà del primo tempo quando i locali assestano un uno-due che tramortisce lo United: al 25’ è Murray a battere De Gea con un destro da distanza ravvicinata su cross di March e due minuti dopo è invece Duffy a raddoppiare di sinistro su angolo calciato da Knockaert. I ‘Red Devils’ accusano il colpo ma reagiscono e al 34’ riaprono il match con Lukaku, che accorcia le distanze di testa. Quando l’intervallo è alle porte però il Brighton cala il tris dal dischetto, concesso per un fallo di Bailly e trasformato da Gross. Un colpo duro per Mourinho, che se ne va negli spogliatoio al secondo dei quattro minuti di recupero.

MANCATA REAZIONE - Al rientro dal riposo Mou cerca di dare ai suoi una scossa con un doppio cambio: dentro Rashford per Mata e Lingard per Pereira, mentre al 60’ tocca a Fellaini prendere il posto di Martial. L’attesa reazione però non arriva, almeno non nei termini in cui servirebbe, e i padroni di casa chiudono ogni varco riuscendo a difendere il doppio vantaggio fino al 95’, quando Pogba trasforma il rigore provocato da Duffy (fallo su Fellaini). Troppo tardi per evitare una sconfitta che fa rumore e sembra destinata ad alimentare le tensioni di un ambiente che -  dopo appena due giornate - sembra già una polveriera.

Premier League Manchester United Brighton

Commenti

Potrebbero interessarti

Classifica

Premier League - 31° Giornata

Liverpool 76 Everton 40
Manchester City 74 Bournemouth 38
Tottenham 61 Newcastle 35
Arsenal 60 Crystal Palace 33
Manchester Utd 58 Brighton and Hove Albion 33
Chelsea 57 Southampton 30
Wanderers 44 Burnley 30
Watford 43 Cardiff City 28
West Ham 42 Fulham 17
Leicester 41 Huddersfield Town 14

Risultati

PREMIER LEAGUE - 31° GIORNATA

Bournemouth - Newcastle 2 - 2
Burnley - Leicester 1 - 2
West Ham - Huddersfield Town 4 - 3
Fulham - Liverpool 1 - 2
Everton - Chelsea 2 - 0
Tottenham - Crystal Palace 20:45
Brighton and Hove Albion - Cardiff City 20:45
Watford - Southampton 20:45
Wanderers - Arsenal 20:45
Manchester Utd - Manchester City 21:00