Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato Torino, Cairo in pressing su Cerci: si tratta il rinnovo

Proseguono i contatti con l’agente del bomber del Torino: è marzo il mese giusto per la firmatwitta

venerdì 28 febbraio 2014

TORINO - Proseguono gli incontri fra il Torino e Sergio Berti , manager di Alessio Cerci , per verificare quali margini esistono per provare ad allungare e ritoccare l’attuale contratto che lega il campione alla società granata sino al 2016 con un ingaggio di circa 800 mila euro a campionato. Come si è già avuto modo di scrivere, l’operazione di corteggiamento è partita circa un paio di mesi fa con il presidente Urbano Cairo autore delle prime avance. Da allora gli incontri si sono ripetuti e anche se si è trattato di appuntamenti interlocutori, il prossimo mese di marzo potrebbe essere il periodo giusto per stringere e arrivare al dunque. Anche perché poi l’ombra lunga dei Mondiali comincerebbe inevitabilmente ad allungarsi, creando giochi di luce... che potrebbero risultare poco funzionali a certi discorsi. Quindi in teoria per l’inizio della primavera il Torino potrebbe sprintare su Cerci e rinforzare così il proprio legame con il numero undici. Va detto in ogni caso che questo eventuale allungamento del contratto non significherebbe automaticamente la conferma dello stesso anche perché se la sua stagione dovesse proseguire con questo trend le sirene, soprattutto inglesi, tornerebbero a farsi sentire con maggior forza e non è affatto scontato che il presidente decida per i tappi... Anche se rinunciare a Cerci avrebbe un senso solo qualora l’incasso venisse subito utilizzato per reinvestire sull’organico della prossima stagione.

Leggi l'articolo completo su

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti