Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

© LaPresse

Juve, attesa per l'annuncio di Neto. Il portiere viola a costo zero

Marotta ed i suoi collaboratori devono ancora decidere se portarlo subito a Torino oppure se prestarlo a qualche club per poi riprenderlo tra un annotwitta

domenica 31 maggio 2015

TORINO - Non è solo la settimana di Khedira. Può diventare anche quella di Neto. Il portiere della Fiorentina, oggi squalificato, è stato convocato dal suo Brasile per la Coppa America e, intanto, aspetta notizie dal suo procuratore: «In questi giorni mi aspetto di sapere dove giocherò la prossima stagione, il mio agente sa quello che devo fare ed io ho piena fiducia in lui». Frasi rilasciate l’altro giorno. Anche sul suo conto il più sembra fatto. Neto ha raggiunto l’accordo con la Juve ma non è ancora stato dato l’annuncio. Perchè Beppe Marotta ed i suoi collaboratori devono ancora decidere se portarlo subito a Torino oppure se prestarlo a qualche club per poi riprenderlo tra un anno. Ed è proprio questo il nodo da sciogliere che non è di poco conto. Perchè è difficile trovargli una sistemazione adeguata in Italia visto che Neto ha deciso di lasciare la Fiorentina. E meglio della squadra viola c’è poco. L’ideale sarebbe l’estero, magari un club che partecipi ad una coppa europea. Altrimenti bisognerà portarlo subito a Torino in qualità di vice Buffon, soluzione di gradimento all’interessato. Avrebbe la possibilità di giocare delle partite importanti, conoscere l’ambiente, e tra un paio di stagioni prendere il posto di Super Gigi. In questo caso sarà lasciato libero Storari che non ha accettato il ruolo di terzo portiere. E alla Juve questo dispiace un po’ perchè il portiere ha dato tanto alla Juve: capacità e serietà. Però una decisione bisognerà pur prenderla. L’unica certezza è che Neto è in mano alla Juventus che nelle prossime ore dovrà decidere. L’impressione è che il portiere brasiliano diventerà il vice Buffon.

Tags: JuventusCalciomercatoNetoFiorentina

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti