Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Sorpresa Milan, aspettando Ibra arriva Boateng
© Massimiliano Vitez/Ag. Aldo Live

Sorpresa Milan, aspettando Ibra arriva Boateng

Se il ghanese si libera dallo Schalke 04, il club rossonero è pronto a riaccoglierlo e ricomporre la coppia scudettotwitta

mercoledì 17 giugno 2015

INVIATO A MILANO - Aspettando Ibrahimovic, il Milan prova a riportare a casa un altro dei grandi protagonisti dell’ultimo scudetto. Si tratta di Kevin Prince Boateng, 28 anni, in rotta di collisione con lo Schalke 04. L’idea di Mihajlovic è quella di “incattivire” un po’ la squadra, che nelle ultime stagioni, in diverse occasioni, ha mostrato una preoccupante mancanza di attributi. Boateng e Ibrahimovic, nello scudetto di Allegri, non solo hanno segnato gol importanti (14 lo svedese e 3 il ghanese) ma sono stati due autentici leader. Due giocatori che per caratteristiche caratteriali sono tra i favoriti del tecnico serbo, che ieri è stato ufficializzato alla guida del Milan

LA TRATTATIVA - Boateng, ceduto allo Schalke 04 nell’agosto 2013, dopo una buona prima stagione è entrato in rotta di collisione con lo staff tecnico e dirigenziale del club tedesco. Non c’è alcuna possibilità che rimanga, pur avendo ancora un altro di contratto. E infatti già da qualche tempo il suo procuratore sta trattando la risoluzione, che sarebbe anche l’unico modo per poter poi arrivare al tesseramento con il Milan, che non è disposto a tirar fuori un euro per il suo cartellino. Su twitter, Federico Pastorello che ne cura gli interessi in Italia, non ha affatto negato la trattativa, anzi: «Boateng al Milan? E’ un’ipotesi di lavoro. Con Edoardo Crnjar stiamo cercando le soluzioni a lui gradite. Il Milan è una di queste!». Nel momento in cui dovesse liberarsi dallo Schallke, Galliani sarebbe pronto ad offrirgli una nuova opportunità rossonera.

QUI DOHA - La trattativa tra Mino Raiola, Zlatan Ibrahimovic e il Paris Saint Germain è ufficialmente cominciata ieri in Qatar. Ma evidentemente non deve essere semplice come si poteva immaginare, dal momento che ancora a tarda sera non era trapelata alcuna ipotesi di accordo. Si sa che lo svedese avrebbe chiesto al presidente Al Khelaifi quali fossero le intenzioni del club, che da un lato non avrebbe intenzioni di prolungare il contratto in scadenza nel 2016, ma al tempo stesso non vorrebbe privarsi già adesso del giocatore. Ma Zlatan non ha alcuna intenzione di rimanere a Parigi con un solo anno di contratto e su queste divergenze le parti hanno cercato di trovare un accordo. Lo svedese da Doha andrà poi negli Stati Uniti, ma vuole andare in vacanza sapendo in quale squadra giocherà l’anno prossimo. E Galliani, a Milano, attende con ansia eventuali novità, anche se non resta alla finestra, come dimostrano l’acquisto di Jackson Martinez, la trattativa per Kondogbia e, ultima novità, l’idea Boateng.

Alberto Pastorella

Leggi l'articolo completo su Tuttosport

Tags: CalciomercatoMilanGallianiIbrahimovicRaiolaQatarBoatengMihajlovic

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti