Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato, il Torino slega El Kaddouri dall’intrigo Maksimovic
© www.imagephotoagency.it

Calciomercato, il Torino slega El Kaddouri dall’intrigo Maksimovic

Cairo non vuole dare al Napoli un’opzione a prezzo prefissato per il serbotwitta

domenica 31 gennaio 2016

di Marco Bonetto

TORINO - Cairo ci prova. Ci prova a portare a casa El Kaddouri, ma senza concedere a De Laurentiis un’opzione per Maksimovic. Il Napoli ha fatto intendere al Torino di essere disposto a ragionare sulla mezzala (e/o sul regista Valdifiori) se sul tavolo della trattativa sarà posizionata un’opzione per l’acquisto del difensore serbo a cifre prefissate: e si parla di 19, 20 milioni, frazionati tra fisso (almeno 16 milioni) e bonus variegati (tra 3 e 4 milioni). Il Napoli vorrebbe poter contare su un diritto di acquisto da esercitarsi entro la fine di maggio. «Stiamo già lavorando anche per l’estate», ha appena detto, non a caso, De Laurentiis. Che il Napoli volesse mettere le mani su Maksimovic già ora è storia, ma il muro economico alzato da Cairo (25 milioni) ha fatto la differenza. E il patron appare decisamente fermo nella sua posizione. Il Napoli si è consolato temporaneamente con Regini, ma all’entourage di Maksimovic ha ribadito l’intenzione di portare il ragazzo sotto il Vesuvio non appena possibile. Di qui la volontà di De Laurentiis di giocare al gatto col topo, tra opzioni in entrata e possibili cessioni. Ma Cairo non ci sta a farsi imbrigliare. Vuole mantenere le mani libere con il serbo, che piace molto anche in Inghilterra e in Germania. Il patron granata non intende escludere la possibilità che si origini un’asta estiva per Maksimovic (sui migliori giovani talenti occorrerebbe invece impostare una crescita progressiva, ma questo è un altro discorso...). Comunque sia: per adesso Cairo non vuole concedere opzioni, e conta in particolar modo pure sull’opera di convincimento, diciamo così, dello stesso El Kaddouri. Che è stato convocato anche per la partita odierna, ovviamente, ma si è già detto desideroso di rientrare al Toro per tornare a giocare con continuità. Il suo contratto, in scadenza nel 2017, è un’arma potenziale in mano al belga-marocchino: per adesso non c’è un accordo per il rinnovo. Ma si può trovare in fretta, se il Napoli accetterà di prestare il ragazzo al Toro con un diritto di riscatto per l’estate (Cairo offre 4 milioni, ma il Napoli valuta il calciatore più di 5). Sullo sfondo rimane Kone, la mezzala in uscita dall’Udinese, corteggiata a distanza non solo dal Torino. Mentre per il ruolo di play, a meno di sorprese legate a Valdifiori, la giornata di domani proporrà ancora un assalto per Tachtsidis, pure lui in scadenza nel 2017. Lo vogliono anche l’Atalanta (che offre Stendardo) e il Bologna. Gasperini l’ha convocato, ma è pronto a cederlo. E il Genoa chiede 2 milioni “sicuri”. Il Torino pretende un prestito con diritto, invece. E Quagliarella?

Leggi l'articolo completo su Tuttosport

TUTTO SUL MERCATO DEL TORINO

Tags: CalciomercatoTorinoEl KaddouriMaksimovicnapolireginiQuagliarella

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti