Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato, Stellone al Verona? «Ho parlato con Setti»

Il tecnico saluta il Frosinone: «Non ho mai sentito nessuno del Bari, neanche del Chievo, del Torino, della Samp e dell'Atalanta»twitta

giovedì 19 maggio 2016

FROSINONE - Roberto Stellone non sarà l'allenatore del Frosinone il prossimo anno. Il suo futuro però potrebbe ripartire dal campionato cadetto, dalla panchina dell'Hellas Verona: "Non ho scelto niente per ora perchè voglio valutare, di concreto non c'è nulla. E non mi spaventa stare fermo. Finora ho parlato con il presidente Setti, c'è stato un semplice colloquio di lavoro, ma non ho mai sentito nessuno del Bari, neanche del Chievo, del Torino, della Sampdoria, dell'Atalanta. Non faccio distinzioni di Serie A e Serie B, ma l'importante è che sia una B impostata per vincere il campionato". 

TUTTO SUL CALCIOMERCATO

IL SALUTO - "Come tutte le storie, come tutti i film, ci sono degli inizi così come la fine. A volte ci sono finali belli, a volte meno belli. Era giusto prendere questa decisione. Di sicuro non ci sono motivi progettuali né problemi di carattere economico. È giusto voltare pagina dopo tanti anni, per il bene di tutti. Bisogna capire quando è il momento di salutarsi. Dopo sette anni passati a Frosinone, pieni di emozioni, sarò legato per tutta la vita a questa piazza. Non so se un giorno tornerò. Se oggi dico che simpatizzo per Genoa, Napoli e Torino, adesso dirò che sono un tifoso sfegatato del Frosinone perché mi ha dato tantissimo. Coppitelli mio successore? Dico che Coppitelli è un tecnico molto preparato, ha fatto benissimo ovunque è stato. La scelta però spetta al presidente".

SUL CAMPIONATO - "Siamo retrocessi a testa altissima perché abbiamo dato tutti il massimo, ma siamo stati sfortunati nei momenti decisivi, soprattutto nel finale di stagione".

CLASSIFICA SERIE A

Tags: FrosinoneVeronaStellone

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti