Calcio

Torino, Cairo blinda Belotti: «Per averlo servono 100 milioni»
© LaPresse

Torino, Cairo blinda Belotti: «Per averlo servono 100 milioni»

Il presidente respinge l'offerta dell'Arsenal e dà il benvenuto a Iturbe:  «Da lui mi aspetto moltissimo»twitta

domenica 8 gennaio 2017

TORINO - Se il pari di Reggio Emilia contro il Sassuolo ha lasciato un senso di incompiutezza in casa Torino ci pensa Urbano Cairo a tirare su il morale e a infondere entusiasmo a tutti in vista di un girone del girone di ritorno: «Tutto sommato è stato un buon inizio di anno - ha detto dopo la partita il presidente dei granata -. Abbiamo giocato un primo tempo eccellente ma purtroppo non siamo riusciti a segnare, la ripresa poi è stata meno bella da parte di entrambe le squadre. Nonostante questo sono soddisfatto, anche se ora dobbiamo accelerare il passo perché davanti corrono e noi abbiamo obiettivi importanti. Partite come quelle di oggi vanno vinte e quindi bisogna essere più concreti, ma va bene così».

IL MERCATO - Il discorso poi passa sul mercato, che terrà ovviamente banco da qui fino a fine mese: «Intanto benvenuto a Iturbe, che oggi ha debuttato con noi. Da lui mi aspetto molto perché nel primo anno in Italia col Verona fece grandi cose, anche se oggi è entrato in un momento della partita in cui era difficile fare di più. I 65 milioni offerti dall'Arsenal per Belotti? (rifiutati dal club come spiegato dal ds Petrachi, ndrNon li prendiamo nemmeno in considerazione e del resto io sono più compratore che venditore, almeno come imprenditore - dice sorridendo -. Nel calcio il discorso è diverso ma se abbiamo messo una clausola di 100 milioni per il nostro centravanti vuol dire che quello serve per comprarlo. Anche perché a quel punto, se il calciatore fosse d'accordo, la partenza sarebbe automatica e non ci potremmo opporre»

SINTONIA CON MIHAJLOVIC - Cairo si dice poi d'accordo con il suo allenatore Sinisa Mihajlovic, che considera pochi i 29 punti ottenuti dalla squadra al giro di boa: «In senso assoluto sono un buon bottino, considerando anche che si tratta del nostro record da quando la vittoria vale tre punti. Sono però pochi per chi come noi ha l'obiettivo di andare in Europa e dunque ha ragione il mister, visto anche il potenziale della squadra. Ai nostri calciatori chiediamo di andare oltre i propri limiti per centrare il traguardo».

Tutto sul Torino

Tags: TorinoArsenalSassuolo

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti