Calcio

Che fermento su Belotti, ma il Toro è pronto a resistere
© ANSA

Che fermento su Belotti, ma il Toro è pronto a resistere

Il Gallo fa impazzire l'Europa. Quella dell'Arsenal non sarà l'ultima propostatwitta

martedì 10 gennaio 2017

di Alessandro Baretti

TORINO - Chissà da Londra sponda Arsenal cosa avranno pensato, ammirando il fotogramma della rovesciata di Belotti a Reggio Emilia. Magari a rivolgere al Torino un’offerta superiore ai 65 milioni. Una bella cifra, certo, ma qualche settimana fa Cairo ha posto sulla testa di Belotti una clausola rescissoria da 100 milioni. E allora, sempre che il centravanti granata decida di lasciare il Toro, per convincere la proprietà a cederlo servono appunto i suddetti 100 milioni. «Non acceteremo alcuna offerta inferiore», ha sentenziato Cairo dopo lo 0-0 col Sassuolo. Di sicuro quella dell’Arsenal non sarà l’utima proposta comunque allettante che arriverà al Torino per Belotti, ma l’intenzione ventilata dalla società è di tenere comunque il Gallo almeno per un paio di stagioni (nel 2018 si giocherà il Mondiale di Russia). Se poi le ambizioni granata viaggeranno di pari passo con la crescita di Belotti, allora il rapporto sarà destinato a durare ancora più a lungo.

PAURA PASSATA PER MORETTI

Tags: CalciomercatoTorinoBelotti

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti