Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Milan, Donnarumma dice no. Fassone: «Non rinnoverà»
© www.imagephotoagency.it

Milan, Donnarumma dice no. Fassone: «Non rinnoverà»

Durato pochi minuti l'atteso incontro tra il procuratore Raiola e i dirigenti milanisti: è rottura. L'ad: «Ci ha comunicato la sua decisione definitiva, siamo amareggiati». Il Milan cerca un altro portieretwitta

giovedì 15 giugno 2017

TORINO - È durato pochi minuti l'incontro sul futuro di Gianluigi Donnarumma tra Mino Raiola e i dirigenti del Milan. L'esito è clamoroso: il portiere non rinnoverà il contratto e ha rifiutato la proposta presentata due settimane fa a Montecarlo dal club. Lo ha annunciato l'ad Marco Fassone: «Raiola ha comunicato la volontà definitiva del calciatore di non rinnovare il contratto».

LE PAROLE DI FASSONE - «Ricordo che una decina di giorni fa, Mirabelli aveva proposta un'offerta che noi riteniamo importante al giocatore. Dopo le varie valutazioni, il ragazzo ha preferito di non accettarle e di comunicarci che finirà la sua permenanza rossonera al 30 giugno 2018. Io e Mirabelli speravamo di poter costruire su Donnarumma il nuovo Milan, ora siamo comunque confidenti di fare il meglio. Questa decisione ci amareggia, ma il Milan va avanti», le parole di Fassone nella breve conferenza stampa che si è tenuta subito dopo il vertice con Raiola.

BRACCIO DI FERRO - Il Milan si muoverà? sul mercato alla ricerca di un portiere titolare dopo aver incassato il 'no' di Donnarumma al rinnovo del contratto in scadenza nel 2018. L'intenzione del proprietario cinese del club, Li Yonghong, è di di non vendere Donnarumma e al momento non valuterà eventuali offerte, in base a quanto filtra dopo l'incontro con Raiola. Nel frattempo Donnarumma sarà a disposizione dell'allenatore ma non è esclusa l'ipotesi che il Milan possa tenerlo in tribuna per l'intera prossima stagione senza farlo giocare.

 

Tags: MilanDonnarummaRaiolaCalciomercato Milan

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti