Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Bernardeschi e la 10 della Juventus: ecco le leggende che l'hanno indossata

Da Sivori a Pogba passando per Baggio e Del Piero: tanti esempi da seguire per il fantasista arrivato dalla Fiorentina

twitta

venerdì 28 luglio 2017

di Giuliano De Matteis

6 di 11

OLEKSANDR ZAVAROV
Il trequartista ucraino arrivò tra grandi aspettative nel 1988, quando ancora c’era l’Unione Sovietica, come erede designato del grande Platini ed andò ad abitare nella casa in cui aveva già vissuto il centravanti gallese Ian Rush. La sua avventura a Torino non fu però fortunata, viste le difficoltà nell’imparare l’italiano e di conseguenza a rapportarsi con il tecnico Dino Zoff. E a poco servì nella sua seconda stagione l’arrivo dell’altro sovietico (di origini bielorusse) Sergei Aleinikov: nel 1990 si arrivò così all’addio (con una Coppa Uefa in bacheca), anche se la ‘riconsegna’ della numero 10 fu decisa già nel 1989, quando fu affidata a Marocchi.

Bernardeschi e la 10 della Juventus: ecco le leggende che l'hanno indossata

Tags: CalciomercatoJuventus

6 di 11
Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti