Calcio

Milan, soldi buttati per l'attacco. Il meno peggio è Cutrone
© Marco Canoniero

Milan, soldi buttati per l'attacco. Il meno peggio è Cutrone

Ogni gol dei deludenti Kalinic e André Silva è costato al Milan più di 5 milioni di eurotwitta

sabato 13 gennaio 2018

MILANO - Al Milan, il reparto offensivo, è quello chiamato ad una crescita maggiore nella seconda parte della stagione. È vero che le squadre allenate da Gattuso non hanno mai segnato valanghe di gol, ma la qualità che ha a disposizione l’allenatore rossonero è decisamente superiore a quella con cui si è trovato a lavorare negli anni addietro. Ma un dato è evidente e suona molto sinistro nelle orecchie di tutti: per ora, i 65 milioni di euro investiti in estate per Kalinic e André Silva non stanno fruttando come si erano augurati Fassone e Mirabelli in fase di calciomercato. Sommando tutte le competizioni, il croato ed il portoghese hanno totalizzato appena 12 gol, con Kalinic che ne ha realizzati quattro in campionato mentre Silva ha fatto fuoco e fiamme contro avversari di basso calibro come Shkendjia, Austria Vienna e Rijeka salvo poi sciogliersi come neve al sole davanti alle difese italiane. Ad oggi, il Milan ha speso 5.41 milioni di euro per ogni gol realizzato dal duo che ha eredito i numeri di maglia di Shevchenko e Inzaghi, due che hanno giustificato con valanghe di gol, fin dal loro primo anno al Milan, gli investimenti fatti. E come in tutte le medaglie, la faccia felice del reparto offensivo milanista è rappresentata da Cutrone, autore di 9 gol stagionali, che oggi vale sui 30-35 milioni e che al Milan è costato appena 1.500 euro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Tags: Calciomercato Milan

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti