Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Tra Emre Can e la Juventus si mette il mondiale
© www.imagephotoagency.it

Tra Emre Can e la Juventus si mette il mondiale

I bianconeri fremono, ma il tedesco prende tempo anche per evitare di finire ai margini nei Reds: vuole essere al top per Russia 2018twitta

domenica 21 gennaio 2018

di Filippo Cornacchia e Fabio Riva

TORINO - Trattativa Juventus-Emre Can: come noto, i bianconeri hanno molta fretta di chiudere e pressano. Sanno bene, alla Continassa, che più passa il tempo e più le insidie di altri club interessati al giocatore (Manchester City e Bayern Monaco in primis) rischiano di complicare le cose. Ma dall’altra parte, la parte di Emre Can e il suo entourage, tutta questa fretta non c’è. Per motivi peraltro ragionevoli. Alla base di tempistiche e tempi di reazione più... rilassati, non vi sono questioni meramente economiche. In soldoni, la consapevolezza che - visti gli altissimi livelli di rendimento del giocatore in questa Premier League - più passano le partite e più aumentano le possibilità di fomentare un’asta al rialzo per l’ingaggio del giocatore. Che oltretutto si svincola a parametro zero e può contare su disponibilità di investimenti maggiori, per i suoi emolumenti. No, alla base di tempistiche e tempi di reazione più... rilassati, vi è anche la necessità, la voglia - più nobile e patriottica - di condizionare il meno possibile il finale di stagione sotto il punto di vista delle prestazioni e del rendimento.

ALEX SANDRO, ORA MUOVITI!

Nel momento in cui Emre Can formalizzasse una volta per tutte il suo addio al Liverpool, i rapporti con l’ambiente Reds potrebbero rendersi più difficili. E persino la disponibilità del tecnico Jurgen Klopp a passare sopra le vicende contrattuali potrebbe ridursi. Finora Emre Can le ha giocate tutte è ha avuto modo di sentire la massima fiducia dell’allenatore, a dispetto di tutto. Proprio Klopp, del resto, aveva insistito sulla permanenza dell’ex Bayer Leverkusen, la scorsa estate, facendo saltare i piani della Juventus e facendo sfumare al Liverpool la possibilità di incassare i 30 milioni messi sul piatto da bianconeri (ora, appunto, non incasseranno una sterlina una, per il cartellino del centrocampista). Ma non è detto che le cose restino immutate con la firma per un altro club. Questa eventualità, Emre Can, preferirebbe evitarla perché non vuole rischiare di compromettere il Mondiale: in Russia vuole esserci ed essere al top. Non, invece, presentarsi al grande evento con appena qualche manciata di partite giocata negli ultimi mesi.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Tags: CalciomercatoJuventusEmre Can

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti