Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato Torino: Ljajic può essere ancora ceduto a febbraio
© www.imagephotoagency.it

Calciomercato Torino: Ljajic può essere ancora ceduto a febbraio

Il serbo non fa più parte del progetto granatatwitta

giovedì 1 febbraio 2018

di Camillo Forte

TORINO - Un dato di fatto, anche dopo questo mercato invernale il Toro continua ad avere un solo attaccante di ruolo: Belotti. Eppoi tante mezze punte. Niang si è messo a segnare e i granata avranno qualche possibilità in più di conquistare l’Europa solo se il franco- senegalese continuerà a fare gol con continuità. Così come il Gallo che sabato pomeriggio (ore 18) contro la Sampdoria dovrebbe (finalmente) scendere in campo dal primo minuto. Il problema della punta, quindi, continua ad essere trascurato. E’ dall’inizio della stagione che i dirigenti granata non si scaldano per un bomber. Inutile elencare le occasioni sprecate nel girone d’andata. Il solo acquisto è il giovane macedone Damascan che, però, non può essere tesserato sino a giugno. [...]

E LJAJIC... - Nonostante le smentite di rito il serbo Adem Ljajic non fa più parte del progetto granata del presente ma, soprattutto, del futuro. Del resto Mazzarri contro il Benevento - come già col Bologna e il Sassuolo, in precedenza - non solo non lo ha fatto partire titolare ma non lo ha inserito neppure a partita in corso nonostante il successo fosse già stato confezionato con largo anticipo. Evidentemente non crede in lui. Pensare che sino a poco tempo fa il serbo era uno dei punti di forza della squadra mentre oggi pare un peso. Ricordiamo che Ljajic, prima di Niang, con nove milioni è stato l’acquisto più oneroso dell’era Cairo. Su di lui c’è lo Spartak Mosca di Massimo Carrera, in atesa di altre pretendenti. Da quelle parti il mercato è aperto sino al 24 febbraio e quindi può ancora succedere tutto e il contrario di tutto. Il fantasista, per la cronaca, potrebbe essere ceduto in Cina (anche qui piace molto) o addirittura negli Stati Uniti. In questi due paesi, infatti le trattative sono aperte per quasi tutto il mese di febbraio. In Cina sino al 28 mentre negli States apre l’8 febbraio. E chissà se dopo Ibrahimovic (Los Angeles) anche il granata non possa confrontarsi con una nuova realtà a stelle e strisce. Al momento non ci sono contatti ma la realtà è sotto gli occhi di tutti: nel sistema di gioco che ha in mente Mazzarri non c’è (troppo) spazio per l’estro del serbo. Quindi aspettiamoci la sua (probabile) cessione.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Tags: CalciomercatoTorinoLjajic

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti