Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Perin-Juventus: ore bollenti
© www.imagephotoagency.it
0

Perin-Juventus: ore bollenti

Il portiere scalpita: i due club sono al rush finale

di Antonino Milone martedì 29 maggio 2018

TORINO - E’ una questione di giorni: dentro o fuori e la sensazione forte è che dentro (la Juventus) finirà quel piccolo fenomeno di Mattia Perin. Un ragazzo che a 25 anni sente da un pezzo che il treno ad alta velocità gli sta passando di fianco e se non lo “becca” ora c’è caso che in futuro possano transitare soltanto littorine lungo la sua strada. O la va, dunque, o la spacca e il portiere di Latina non vede l’ora di raggiungere i campioni d’Italia, magari in stretta concomitanza con il match Italia- Olanda del 4 giugno allo Stadium. Già, sembra tutto scritto dal destino: il quasi ex portiere del Genoa in arrivo con la Nazionale a Torino, puntando alla serata di lunedì quando entrerà nel suo nuovo impianto dei sogni. Archiviate le faccende azzurre, sarà tempo di visite mediche e firma su un intrigante quinquennale. E la rincorsa al posto di Wojciech Szczesny, da completare a gioco lunghissimo nel tempo, potrà avere inizio. [...]

IN CAMBIO - Juve e Genoa hanno continuato a trattare anche ieri a Milano. Resta il gap fra i 18- 20 milioni chiesti da Preziosi e i 10 offerti dai bianconeri, ma le parti sono destinate ad avvicinarsi sensibilmente con l’inserimento di contropartite gradite ai rossoblù. Cancellata l’opzione Sturaro (che guadagna troppo per i parametri genoani e valuta un paio di soluzioni spagnole), può prendere quota Rolando Mandragora. Al centrocampista, tornato dal prestito al Crotone, toccherà probabilmente un’altra stagione da “bianconero in giro”. .

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Juventus Perin Genoa

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti