Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Agnelli ha convinto Cristiano Ronaldo: per una Juventus sempre più grande
0

Agnelli ha convinto Cristiano Ronaldo: per una Juventus sempre più grande

Le telefonate con il presidente, la centralità del progetto e come ha titolato oggi Tuttosport: solo la Juve. Il portoghese ha dato la parola e non ha voluto saperne più delle altre offerte. Con il Real l'agente Mendes studia la strategia di uscita, anche mediatica. Le cifre in ballo non cambiano

di Elvira Erbì venerdì 6 luglio 2018

TORINO - Tuttosport lo racconta da giorni: Cristiano Ronaldo alla Juventus, non un sogno bensì una trattativa avviata nel tempo con la volontà ben precisa delle parti di chiudere. E in fretta. Questione di ore, in sintesi. Racconta Marca un retroscena: quanto il portoghese sia rimasto colpito dalla volontà di Andrea Agnelli di portarlo a Torino. Racconta di 28 telefonate andate a bersaglio. Immaginiamo: la Juve ti vuole per vincere la Champions, sarai la nostra immagine nel mondo, vogliamo ripartire da te per nuovi traguardi. E CR7 commosso per tanta umiltà si è sentito ringalluzzito nell’orgoglio di big. Insomma, si è sentito importante, centrale nel progetto ambizioso, chiamato da un club storico, che è stato tra gli altri di Michel Platini, Zinedine Zidane, Alessandro Del Piero, Pavel Nedved e Gigi Buffon, per diventare ancora più grandi. E massì magari alzare la coppa dalle grandi orecchie che manca dal 1996. Ribadito chiaro e tondo e specificato dal quotidiano spagnolo: Cristiano ha detto sì alla Juventus, ha dato la sua parola ad Andrea e non ha voluto ascoltare altre offerte, ovviamente esistenti e reali, come quella dello United e quelli cinesi. Solo la Juve, come titola oggi Tuttosport.

LA TATTICA - Jorge Mendes ieri ha fatto capire che se «Ronaldo lascerà il Real sarà per una nuova brillante tappa della carriera». A Torino, appunto. Dove lo hanno applaudito, allo Stadium, tutti in piedi dopo le prodezze e dopo la famosa rovesciata in Champions. La trattativa? Schermaglie di forma, non di sostanza, come pure sui 100 milioni da pagare al Real: è un accordo, non la clausola che ufficialmente è da mille milioni, inavvicinabile. Cento milioni come stabilito dalle parti a gennaio, un patto fra gentiluomini (trattabile finché si vuole, ma senza troppi giri).  Semplicemente il presidente Florentino Perez e l’agente Jorge Mendes stanno concertando la strategia di uscita, anche mediatica. Cr7 vuole lasciarsi bene con il Real Madrid, club dove ha vinto tutto e che lo ha consacrato alla leggenda. Ci sta. Poi sarà Juventus, #finoallafine.

Agnelli ha convinto Cristiano Ronaldo: per una Juventus sempre più grande

Juventus Real Cristiano Ronaldo Andrea Agnelli Mendes

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti