Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

0

Juventus, il CR7-Day: rivivi tutta la giornata

Visite mediche, firma sul contratto che legherà Ronaldo ai bianconeri per le prossime quattro stagioni e poi la presentazione all'Allianz Stadium. Ripercorri la giornata del fuoriclasse portoghese su www.tuttosport.com

lunedì 16 luglio 2018

Ore 18.20 - Migliaia di tifosi sotto la pioggia per Cristiano Ronaldo. Tra pochi minuti inizia la conferenza stampa del fuoriclasse portoghese nella sala d'onore dedicata a Gianni e Umberto Agnelli.

Ore 17.55 - Calorosi gli abbracci di CR7 con i nuovi compagni, in particolare con Miralem Pjanic e Giorgio Chiellini. In portoghese il saluto con Joao Cancelo e Alex Sandro, poi si è concesso ad alcune foto con dei ragazzi delle giovanili.

Ore 17.28 - Landucci, il vice allenatore della Juve, a Cristiano Ronaldo: «Sei pronto?». CR7 ad Allegri e a tutto lo staff: «Sì, sono pronto!».

Ore 17.23 - FOTO La stretta di mano tra Cristiano Ronaldo e Massimiliano Allegri.

Juventus, il CR7-Day: rivivi tutta la giornata

Ore 17.20 VIDEO L'incontro di Cristiano Ronaldo con la dirigenza e i compagni di squadra: il primo a stringergli la mano è stato Stefano Sturaro.

Ore 17.07 - Incontro Cristiano Ronaldo-Allegri alla Continassa: il fuoriclasse e il tecnico della Juventus pianificano il futuro. CR7 scambierà quattro chiacchiere anche con i nuovi compagni.

Ore 17.05 - Coda all'Allianz Stadium per i giornalisti e gli operatori, oltre trecento, che da tutto il mondo si sono accreditati per seguire la conferenza stampa di di Cristiano Ronaldo. Mancano meno di due ore all'incontro con i media, ma di fronte allo stadio si è già formata una lunga fila.

Ore 17.00 - Tra Bentancur e Dybala: il profilo Twitter dell'Adidas ha pubblicato la foto dello spogliatoio bianconero con la maglia di Cristiano Ronaldo.

Ore 16.57 - Ecco chi è Georgina Rodriguez: da commessa a lady Cristiano Ronaldo

Ore 16.55 - Tripudio per l'arrivo di Ronaldo alla Continassa. I cori dei tifosi bianconeri non si fermano: «Cristiano! Cristiano! Cristiano!». E lui ricambia con i saluti!

Ore 16.35 - Anche il Cholito Simeone dice la sua sull'arrivo di Cristiano Ronaldo: «L'importante è che lui, Messi e Neymar siano in tre campionati diversi. Il calcio internazionale si livellerà sempre di più».

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina