Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Cristiano Ronaldo alla Juventus: la benedizione di John Elkann
0

Cristiano Ronaldo alla Juventus: la benedizione di John Elkann

Lunedì, durante il CR7 Day, c'è stato anche l'incontro tra Andrea Agnelli, John Elkann e Cristiano Ronaldo che è stato presentato ai consiglieri Exor

 Elvira Erbì mercoledì 18 luglio 2018

TORINO - Un lunedì non qualunque. Tutt’altro che banale. Un lunedì da ricordare. E’ stato il giorno di Cristiano Ronaldo alla Juventus, il primo, quello dell’investitura ufficiale, della conferenza stampa, del saluto a compagni - quelli presenti nel nuovo centro sportivo della Continassa -, allenatore, staff. Un lunedì all’ultimo Stadium, il CR7 Stadium che anche l’entourage e i famigliari del portoghese hanno già adottato. «Attimi da ricordare più avanti. Baci a tutti», scrive mamma Dolores. E al figlio: «Orgogliosa di stare al tuo fianco in questo momento importante della tua vita. Grazie». La sorella del campione, Elma: «Fiera di te, mio eroe. Ti accompagnerò fino alla fine del mondo. Dio ti seguirà in questa nuova avventura. E io sempre». Katia, l’altra sorella, aggiunge: «Il migliore del mondo è già arrivato nella sua nuova casa. Grazie Torino che l’accogli». E CR7 alla foto con i famigliari aggiunge il commento: «Beato», ma anche benedetto dal bianconero. Un colore che gli dona. Come nell’immagine a braccia larghe con la tribuna dei campioni juventini alle sue spalle.  Con lui ecco Jorge Mendes, l’agente, e i suoi più stretti collaboratori. La figlia Marisa, delegata alle questioni social del fuoriclasse di Funchal, affascina e griffa così i post: «Un giorno speciale. Fino alla fine #CR7JUVE». La strada è tracciata, non resta che percorrerla. Tra i più entusiasti per la scelta, Cristianinho il figlio maggiore del colpo del secolo che si mette in posa con la nuova maglietta e si diverte un sacco ad imitare il papà. Il fido Ricardo Regufe non sta nella pelle: «Un gran giorno. Tanti auguri per questa nuova avventura con la nuova famiglia, fratello mio. Che tu sia felice, sempre. Forza Juve #7legend #my7h». Capitan Chiellini che lo fa «correre» è ormai virale, come la maglietta posizionata nello spogliatoio, tra quella di Rodrigo Bentancur e quella di Paulo Dybala, ma l’incontro più informale e carico di significato è con John Elkann e i consiglieri di Exor, società che detiene la maggioranza delle quote del club. Presentazione con applausi, sorrisi lunghi così, e con i due presidenti-cugini visibilmente soddisfatti. Andrea Agnelli guida l’ex stella Real anche quando si affaccia nella casa che lo attende protagonista. C’è emozione nell’aria. Benvenuti al CR7 Stadium.

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti