Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Torino, Cairo alza l'offerta per Krunic
© Getty Images
0

Torino, Cairo alza l'offerta per Krunic

Spuntano anche i sondaggi per un nuovo obiettivo per la difesa. Nel mirino sta infatti decollando l’interesse per il marcatore Koffi Djidji

 Marco Bonetto martedì 14 agosto 2018

TORINO - Nelle trattative più lunghe del mondo il Toro di Cairo si trova perfettamente a suo agio da molti anni, ormai: mettiamola così, con un filo di ironia. Il minimo sindacale, a questo punto. Anche per il prestito gratuito di Ola Aina i tempi si sono allungati. E’ la burocrazia dei trasferimenti internazionali, dicono. Ma i veri problemi sono altri. E sono nel portafoglio. Perché le direttive di Cairo, ribadite nel summit di ieri con Petrachi dopo la Coppa Italia, non sono cambiate. [...]

DJIDJI: DUE RUOLI CON RANIERI - Ora spuntano anche i sondaggi per un nuovo obiettivo per la difesa. Nel mirino sta infatti decollando l’interesse per il marcatore Koffi Djidji, titolare del Nantes, 29 presenze nell’ultima stagione. Ha 25 anni, è franco-ivoriano, ha sempre giocato nel Nantes (fin dal vivaio) e il suo contratto scadrà nel 2021. Ranieri ne ha sempre parlato bene durante la scorsa stagione, quando allenava la squadra francese. Si affidava a lui a occhi chiusi: anche perché Djidji non sa cimentarsi solo da difensore centrale, tanto a sinistra quanto a destra, ma ha giocato metà campionato anche da terzino mancino, in una difesa a 4. Un eclettismo che aiuta, visto che Petrachi sta cercando sia un marcatore per il centrosinistra nella difesa a 3 mazzarriana sia un esterno appunto per la corsia mancina (Ola Aina è un terzino destro naturale che può essere impiegato anche sull’altro versante).

VIVIANI IN EXTREMIS - Anche ieri Cairo ha negato mosse del Napoli per Belotti, che il Torino non vuole cedere (a rischio in avanti c’è Iago, se non si muoveranno Niang e Ljajic: lo spagnolo ha mercato). Ieri si sono poi svolte nuove trattative con l’Empoli, ma senza trovare l’intesa. Il Torino ha migliorato l’offerta per Krunic: 4,3 milioni. Ma i toscani lo valutano non meno di 6,5. Nessuna fumata bianca neanche per Acquah: Cairo chiede almeno 1,3 milioni, ma l’Empoli arriva a malapena a uno. Pur inserendo il il cartellino del ghanese, dunque, non si arriva all’equilibrio economico per Krunic, in questo tira e molla. Che è destinato a continuare. Anche se il Torino si sta guardando attorno. Altre piste per il centrocampo sono rappresentate dal prestito di Gonalons (ma il giallorosso ha già detto no come Juan Jesus) e da Viviani della Spal (che potrebbe essere acquistato in extremis solo se Bonifazi sarà ceduto in prestito ai ferraresi e Valdifiori a titolo definitivo).

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Calciomercato Torino

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina