Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Toro, il caso Milinkovic-Savic: Verona a gennaio?
© www.imagephotoagency.it
0

Toro, il caso Milinkovic-Savic: Verona a gennaio?

Il club crede molto nel portierone serbo e ha bisogno di vederlo all’opera: gli ottimi rapporti con il club biancazzurro potrebbero favorire un clamoroso doppio prestito

 Camillo Forte martedì 11 settembre 2018

TORINO - Il Toro crede nel suo Milinkovic-Savic, Vanja. Non lo molla. L’ha dato alla Spal con la convinzione che il portiere potesse giocare con continuità per crescere e, invece, in queste prima giornate di campionato il tecnico Semplici ha scelto Gomis, ex granata, cresciuto nelle giovanili ma non compreso sino in fondo dal Torino.I risultati, peraltro, gli hanno anche dato ragione. Ma su Milinkovic il Toro ha investito molto: più di 3 milioni pagati ai polacchi del Lechia Danzica per portarlo a casa. In lui si vede l’erede di Sirigu. Che, per forza di cose, non può essere Ichazo, né Rosati. E allora, se il serbo dovesse continuare a fare panchina ci sta che i granata, con l’autorizzazione della stessa Spal (potrebbero aiutare gli ottimi rapporti con la società ferrarese: ultime strette di manoper il prestito di Bonifazi e la cessione di Valdifiori), decidano di trovargli un’altra sistemazione, magari in serie B visto che quest’estate numerosi club della cadetteria lo avevano chiesto. In quel periodo Milinkovic non prese in considerazione il fatto di scendere in B ma se continuerà a fare panchina potrebbe ripensarci. Per il bene suo e del Toro. Deve trovare una collocazione che gli permetta di giocare, e non è certo il caso di star lì a gufare il brillante Gomis, anzi. Il Verona è uno di quei club che in estate lo ha cercato con insistenza e presto potrebbe tornare alla carica. Ma non vanno trascurate neppure le possibilità estere.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Torino Milinkovic-Savic

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina