Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juve, 80 milioni sotto l’albero: Pogba a gennaio non è un sogno
© AFPS
0

Juve, 80 milioni sotto l’albero: Pogba a gennaio non è un sogno

Gli ottavi di Champions possono finanziare un colpo, ma occhio al Barça. E’ caldo anche Isco

di Antonino Milone mercoledì 12 dicembre 2018

Con ottanta milioni in cassaforte, frutto del passaggio del turno in Champions, sarebbe festa vera a Capodanno per la Juventus. I bianconeri vogliono regalarsi un inizio di 2019 ancor più speciale e con il denaro in entrata si va rafforzando quello che in principio era un sogno ed ora è un obiettivo sempre più bollente. Paul Pogba di rientro a Torino: roba da far venire i lucciconi ai tifosi juventini che non dimenticano i quattro anni trascorsi dal campione del mondo nelle fila dei campioni d'Italia. Il Pogboom ormai marchio di fabbrica, la Pogdance imitata anche dai colleghi di altre squadre (e altri sport).

POGBA O ISCO - Ecco a cosa possono servire gli ottanta milioni: a convincere il Manchester United che un biennio di sofferenze (troppe) miste a successi (pochini) può bastare perché il Polpo torni a casa. Oppure, visto che l'alternativa tra i top scontenti in giro per l'Europa esiste, la Juve potrebbe dirottare le proprie attenzioni in Spagna, su Isco. Per la serie: buttalo via… Pogba, ad oggi, resta il più vicino, malgrado le resistenze dei Red Devils che, naturalmente, non vogliono perdere nulla dell'investimento da 105 milioni più bonus. Quegli 80 milioni che ciclicamente ritornano nel discorso farebbero però molto comodo a un club che a gennaio ha messo in cantiere almeno due acquisti di spessore.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Commenti

La Prima Pagina