Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juventus, azzurri indispensabili: Chiesa in cima alla lista
© www.imagephotoagency.it
0

Juventus, azzurri indispensabili: Chiesa in cima alla lista

È la filosofia del club bianconero da sempre: Agnelli e Paratici ritengono essenziale il gruppo di italiani per il carattere della squadra

di Sergio Baldini mercoledì 9 gennaio 2019

TORINO - Prima un calo, poi un crollo. Nella stagione del primo dei sette scudetti di fila vinti dalla Juventus, Antonio Conte impiegò 18 giocatori italiani sui 26 utilizzati, il 69 per cento. Percentuale scesa già al 60 nel campionato successivo, poi calata lentamente e abbattutasi al 35,7 per cento nella stagione 2015-16.

Un calo inevitabile, vista la crisi di talenti attraversata dal nostro calcio, testimoniata dai risultati della Nazionale. Un calo a cui però la Juventus non si rassegna, perché la presenza di un nucleo italiano forte nella rosa è considerata un fattore molto importante dal presidente Andrea Agnelli e da tutti i dirigenti. Nel corso degli anni Marotta e Paratici hanno dovuto cercare all’estero, o tra gli stranieri presenti in Italia, i campioni necessari ad alzare il livello della squadra, da Tevez a Cristiano Ronaldo passando per Dybala. Al tempo stesso, però, hanno puntato con decisione sui migliori giocatori emersi in Italia: da Rugani a Spinazzola, da De Sciglio a Bernardeschi. Tanto che quel 35,7 per cento di italiani impiegati nel 2015-16 è salito al 37 per cento nel 2016-17, poi al 40 nella scorsa stagione, mentre in questa Massimiliano Allegri ha impiegato 8 italiani su 22 giocatori utilizzati: 36,3 per cento che presto diventerà 39,1, grazie all’esordio di Spinazzola.

SIMBOLO CHIESA - Un’inversione di tendenza che la Juventus vuole continuare a perseguire, pur privilegiando ovviamente il rafforzamento della rosa: un Ramsey italiano non c’è e allora diventa inevitabile prendere l’originale gallese. In Italia ci sono semmai giovani che potrebbero raggiungere quel livello e la società bianconera li segue tutti, come leggete a pagina 2. Italiani che potrebbero lottare per un posto nella Juventus di oggi, però, ce ne sono pochissimi. Su tutti Federico Chiesa, difatti uno dei principali obiettivi di mercato per la prossima stagione, il simbolo della volontà di mantenere il più possibile legati bianconero e azzurro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Calciomercato Juventus

Commenti

La Prima Pagina