Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Ramsey alla Juve subito: Arsenal braccato
© Getty Images
0

Ramsey alla Juve subito: Arsenal braccato

I bianconeri credono nell'affare anticipato, ma serve lo sconto degli inglesi

 Antonino Milone mercoledì 16 gennaio 2019

TORINO - Il giorno, a meno di novità dell’ultima ora, è stato fissato: venerdì. Il luogo, anche: Londra. E il fatto che l’agente David Baldwin sia in costante contatto con Fabio Paratici in vista di un summit programmato da giorni (domani potrebbe essere un altro giorno chiave) conferma quella che da un pezzo non è più un’indiscrezione: Aaron Ramsey è vicinissimo alla Juventus. Quasi si toccano, ormai. Questione di poche ore, tempo che i bianconeri provino a riportare a casa una Supercoppa mai così sfuggente, e poi l’affare sarà certificato su carta intestata con i colori zebrati. Il nazionale gallese firmerà probabilmente un quadriennale a 6,5 milioni d’ingaggio di base, più 1,5 di bonus legati alle presenze accumulate sotto la Mole.

La trattativa con l’entourage dell’ex Cardiff City ha portato alla fumata bianca e l’incontro imminente con Baldwin fa pensare che piuttosto il procuratore di Ramsey farà il punto della situazione in merito al possibile arrivo anticipato del calciatore a Torino. Perché la Juve in cuor suo ci crede, così come il centrocampista britannico è tentato dall’opportunità di lasciare subito Londra pur non volendo urtare la sensibilità di nessuno nell’ambiente dei Gunners. L’Arsenal, intanto, non sembra demordere: vuole 20 milioni di sterline - 23 milioni di euro - senza sconti per liberare subito Ramsey. «Non parlo di mercato - ha detto ieri Massimiliano Allegri -. E’ un giocatore dell’Arsenal e non posso parlarne. La rosa della Juve è a posto così». Ma se si aprisse uno spiraglio per l’immediato, il tecnico bianconero non andrebbe in confusione, tutt’altro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport 

Calciomercato Juventus Ramsey

Commenti

La Prima Pagina