Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Champions League, Real Madrid-Roma 2-0: decidono CR7 e James, giallorossi eliminati
© EPA

Champions League, Real Madrid-Roma 2-0: decidono CR7 e James, giallorossi eliminati

La squadra di Spalletti ci prova ma non sfrutta le tante occasioni da gol. Applausi dalle tribune del Bernabeu per Francesco Totti, entrato in campo nella ripresa. I Blancos festeggiano il passaggio del turnotwitta

martedì 8 marzo 2016

di Filippo Testini

MADRID (SPAGNA) – L’impresa non riesce. La Roma – nonostante l’ottimo periodo in Serie A, dove ha raccolto 7 vittorie consecutive – esce dall’edizione 2015/2016 della Champions League. I giallorossi, dopo la sconfitta dell’andata per 2-0 (decisa dai gol di Cristiano Ronaldo e Jesè), perdono per 2-0 anche nella gara di ritorno degli ottavi di finale della massima competizione europea. Il match del Santiago Bernabeu, colorato da quasi 5mila sostenitori romanisti giunti a Madrid, è stato deciso dalle reti di Cristiano Ronaldo e James Rodriguez. Il Real Madrid, come il Barcellona, rimane dunque imbattuto in questa edizione della Champions League.

REAL MADRID-ROMA 2-0: TABELLINO E STATISTICHE

LE SCELTE - Dopo il ko di Ruediger, si ferma Nainggolan. Il problema all’inguine non è risolto del tutto e Spalletti non lo rischia. Il tecnico toscano schiera un 4-2-3-1 con Pjanic e Keita davanti alla difesa e il rilancio di Dzeko in avanti e con Salah, Perotti ed El Shaarawy alle sue spalle. In difesa spazio a Zukanovic al fianco di Manolas. Zidane ha tutti a disposizione tranne Benzema, infortunato. 4-3-3 con il ritorno nell’undici titolare di James Rodriguez in attacco con Ronaldo e Bale. La sorpresa per i Blancos è Casemiro, schierato davanti la difesa, con Isco in panchina.

BENE IL REAL, LA ROMA SPRECA - Pronti via. La Roma deve cercare subito la via del gol per cominciare la rimonta. Nonostante un buon inizio con Salah che sembra ispirato, la prima occasione della partita è del Real Madrid. Bale va via a sinistra e piazza il cross arretrato per Marcelo, ma il brasiliano va solo vicino al bersaglio grosso in spaccata. La Roma lascia l'iniziativa agli avversari per poi ripartire in contropiede. Salah in velocità salta due uomini, arriva al limite dell'area, passa orizzontalmente a Perotti che fa il velo per Dzeko ma il bosniaco davanti alla porta a tu per tu con Navas si divora il gol sparando clamorosamente sull'esterno della rete. La chiave della partita è semplice: il Real, nonostante il risultato dell'andata, gioca per andare alla ricerca del gol con la Roma che prova ad approfittare degli spazi liberi per colpire in contropiede. Infatti, dopo il tiro di Modric, i giallorossi hanno la seconda chance del match. Digne recupera palla su Danilo (ma c'era fallo netto), poi Dzeko innesca Salah che, di destro, cerca il primo palo: palla ancora sull'esterno rete. Gli spazi ci sono ma gli ospiti non li sfruttano per passare in vantaggio. Ecco che il Real Madrid torna a fare la partita: Cristiano Ronaldo si accentra da sinistra e conclude col destro: Szczesny respinge il potente rasoterra del portoghese. Il portiere giallorosso compie gli straordinari ancora su CR7 dopo pochi minuti uscendo bene e respingendo il pallone in calcio d'angolo. La gara si accende. Dopo l'ennesima occasione per i Blancos, questa volta con Casemiro, la Roma ci prova con Salah per ben due volte ma i tentativi sono vanificati da Navas e Sergio Ramos.

ROMA, ANCORA SPRECONA! - Le squadre tornano in campo nella ripresa. Zidane non mette mano alla panchina mentre Spalletti inserisce Vainqueur al posto di Pjanic, costretto ad uscire per una botta alla caviglia rimediata nel primo tempo. La Roma non entra in campo e il Real torna a manovrare senza fretta. Dopo l'occasione di James Rodriguez opposta dal brillante intervento di Szczesny, i giallorossi si divorano l'ennesimo gol. Fortunato l'ex Fiorentina nel rimpallo, viene a trovarsi solo davanti a Navas, ma il destro piazzato risulta ancora impreciso: palla che non centra lo specchio. La Roma ci crede. Altre due grandi chance per passare in vantaggio con Florenzi e Manolas. Gran taglio di Dzeko per il terzino giallorosso, che al limite aggira Pepe e poi fa partire un destro in diagonale appena in area: Navas si oppone bene e salva tutto. Nella seconda occasione, invece, la palla sbuca sul secondo palo per il greco, che a colpo sicuro spara in porta: Navas con un mezzo miracolo mette ancora in angolo. La porta sembra maledetta per i capitolini.

SBLOCCA CR7, RADDOPPIA JAMES - La Roma ci prova, spreca e subisce gol al 64' da Cristiano Ronaldo. Modric allarga per Vazquez. Il nuovo entrato (al posto di Bale) punta Digne mette in mezzo e Ronaldo insacca di giustezza bruciando il diretto marcatore: 1-0 Real. Per la Roma la qualificazione è un miraggio. I giallorossi mollano e subiscono la seconda rete. Ronaldo vola via e serve James Rodriguez, che da posizione defilata insacca in diagonale. Uno-due terribile per la Roma, che incassa il 2-0 in rapida successione. Spalletti opta per un cambio: fuori El Shaarawy, dentro Totti che riceve l'applauso di tutto il Bernabeu. Prova ancora a spingere la Roma, a caccia del gol della bandiera (meritato). Nel finale i giallorossi hanno l'ennesima occasione: grandissima conclusione al volo di destro di Perotti, che indirizza splendidamente sul primo palo un cross di Salah: sfera sul legno e poi sul corpo del portiere che si salva. La partita si chiude sul 2-0 e il Real Madrid accede ai quarti di finale. 

TUTTO SULLA CHAMPIONS LEAGUE

 

Tags: Champions LeagueReal MadridRomaCristiano Ronaldojames rodriguezTottiSpallettiZidane

Tutte le notizie di Champions League

Approfondimenti

Commenti