Calcio

Champions League: Dynamo Kiev-Napoli 1-2, Milik re di coppa
© REUTERS

Champions League: Dynamo Kiev-Napoli 1-2, Milik re di coppa

La doppietta del polacco consegna la vittoria a Sarri, la prima in Europa per l'allenatore azzurrotwitta

martedì 13 settembre 2016

KIEV (UCRAINA) - Mezz'ora di sofferenza, poi sale in cattedra Milik. Il polacco segna la doppietta che consegna i primi 3 punti europei a Maurizio Sarri. Il Napoli vince 2-1 la difficilissima trasferta ucraina contro la Dynamo Kiev e comanda solitario il gruppo B, visto che Benfica e Besiktas hanno pareggiato in Portogallo 1-1. 

DYNAMO KIEV-NAPOLI : STATISTICHE E TABELLINO 

A TUTTO MILIK - La Dynamo Kiev è esplosiva fin da subito. Dopo 47 secondo Sydorchuk sfiora l'eurogol con un tiro da centrocampo al volo che Reina è costretto a smanacciare in angolo. Il Napoli prova a rispondere, ma gli ucraini sono molto più aggressivi e decisi. La squadra di Sarri non riesce a creare occasioni da gol, mentre la Dynamo, dopo vari tentativi, raggiunge il vantaggio al 26'. La rete dell'1-0 porta la firma di Garmash, bravissimo a girare il pallone in rete sull'assist di testa del giovanissimo Tsygankov; molte le responasabilià di Albiol, mal posizionato e incapace di marcare a dovere l'attaccante. Gli azzurri di Sarri rispondo subito con Milik. Il polacco pareggia al 35' con un gran colpo di testa sul cross dalla sinistra di Ghoulam; è il terzo gol per lui dopo la doppietta segnata contro il Milan. A questo punto il Napoli si sveglia dal proprio torpore e inizia a dominare la partita e al 47', ancora Milik e sempre di testa, segna il secondo gol della sua Champions League con la maglia del Napoli. Gli azzurri chiudono quindi il primo tempo in vantaggio, dopo una mezz'ora iniziale di grandi sofferenze.

TUTTI I RISULTATI DELLA PRIMA GIORNATA DI CHAMPIONS LEAGUE

IN CONTROLLO - La Dynamo Kiev esce dagli spogliatoi con la volontà di colpire subito, ma presto il Napoli riprende il controllo del match. I ritmi si abbassano e gli azzurri non devono faticare per mantenere il vantaggio. Dopo un'ora Sarri decide di sostiuire il capitano Hamsik per inserire Zielinski. Il polacco si rende subito protagonista con il passaggio che porta Mertens al tiro e poi a colpire il palo al 63'. Al 68' Sydorchuk complica ancor più la partita della Dynamo Kiev facendosi cacciare dal campo in seguito a una doppia ammonizione, la seconda rimediata dopo un tentativo maldestro di simulazione in area. Venti minuti prima della fine del match arriva anche il momento di Insigne che sostituisce uno stanco Mertens, tra i migliori dei suoi. Sarri decide di concedere la passerella a Gabbiadini che entra a pochi minuti dalla fine per sostituire Milik, eroe della serata, autore della doppietta che consegna i 3 punti al Napoli. 

TUTTE LE NOTIZIE SULLA CHAMPIONS LEAGUE 

Tags: napoliDynamo KievMilikMertensKoulibalyCallejonGarmashSydorchukSarri

Tutte le notizie di Champions League

Approfondimenti

Commenti