Calcio

Champions League, Real Madrid-Psg 3-1: Cristiano Ronaldo show, Zidane vede i quarti
© EPA

Champions League, Real Madrid-Psg 3-1: Cristiano Ronaldo show, Zidane vede i quarti

I Blancos superano la squadra di Emery e mettono un'ipoteca per il passaggio del prossimo turno. A segno anche Marcelo. Non basta il gol di Rabiot ai pariginitwitta

mercoledì 14 febbraio 2018

di Filippo Testini

MADRID (Spagna) - Il Real Madrid è ad un passo dai quarti di finale di Champions League. Zidane, in discussione dopo un avvio a rilento nella Liga, vince in rimonta contro il Psg di Neymar e Cavani (3-1) e scaccia le voci di un possibile esonero. Un super Cristiano Ronaldo e Marcelo stendono Emery che ora dovrà rimontare le due reti di svantaggio davanti al proprio pubblico.

LE SCELTE - Una sorpresa nella formazione da una parte e dall'altra. Nel 4-3-2-1, Zidane lascia in panchina Bale, inserendo Isco dietro Benzema e Cristiano Ronaldo. Emery, invece, preferisce Kimpembe al posto di Thiago Silva. 4-3-3 per i parigini con Mbappé, Cavani e Neymar in fase offensiva. A centrocampo spazio per il giovane talento Lo Celso al centro, con Verratti e Rabiot ai suoi lati.

Rocchi colpito da una pallonata: gioco fermo

CR7 RISPONDE A RABIOT - Come previsto alla vigilia, a partire forte sono i padroni di casa grazie al fortissimo sostegno dei supporter madrileni. L'euforia si spegne al 11' quando Marcelo su uno scontro di gioco con Dani Alves rimane a terra dolorante al braccio. Due minuti dopo, però, tutto torna alla normalità con il brasiliano che rientra in campo. Il Real sembra dimostrare maggior voglia di sbloccare la gara ma nella prima azione pericolosa del match ci pensa il portiere del Psg, Areola, a negare l'1-0 a Cristiano Ronaldo. Ci mette la faccia e devia la bomba del portoghese in calcio d'angolo. L'errore non scoraggia gli uomini di Zidane ma al 33' arriva la prima vera chance dei parigini che, a differenza dei Blancos, non sbagliano. Mbappé mette al centro un bel pallone, finta di Cavani, Neymar tocca di tacco all'indietro per Rabiot che tutto solo batte Navas per l'1-0. Il vantaggio, però, dura solo dodici minuti. Nel finale di primo tempo Lo Celso trattiene Kroos in area e Rocchi non ha dubbi assegnando il rigore. Dal dischetto va Cristiano Ronaldo che non sbaglia e riporta il risultato in parità siglando il decimo centro in Champions.

ESPLODE IL BERNABEU! - Nella ripresa c'è molto equilibrio con le due squadre che provano a vincere. Ci provano Rabiot, Lo Celso, Isco e Cristiano Ronaldo ma il risultato resta invariato sull'1-1. Solo all'83' arriva l'urlo del Bernabeu. Asensio, entrato al posto di Casemiro, scappa via sulla sinistra, crossa al centro e CR7 si fa trovare pronto sulla risposta di Areola e insacca con il ginocchio per il 2-1. La scelta di togliere Cavani per Meunier non si spiega e si fa sentire. L'attacco non è aggressivo come prima mentre i Blancos attaccano fino alla fine nonostante il vantaggio. Dopo tre minuti dal 2-1, infatti, ci pensa Marcelo a far esplodere di gioia lo stadio. Cross di Asensio, palla per il terzino sinistro che insacca di sinistro trovando il 3-1 finale. Anche quest'anno, nonostante gli investimenti da centinaia di milioni di euro, il Psg rischia di salutare l'Europa anzitempo.

REAL MADRID-PSG 3-1: TABELLINO E STATISTICHE

Psg ko a Madrid, Verratti: «Possiamo ribaltare il pronostico»

Tutte le notizie di Champions League

Approfondimenti

Commenti