Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Sergio Ramos shock: «Il fallo era di Salah. E con un'infiltrazione poteva restare in campo...»
© AFPS
0

Sergio Ramos shock: «Il fallo era di Salah. E con un'infiltrazione poteva restare in campo...»

Il difensore del Real torna sulla finale di Champions vinta col Liverpool: «Gli errori di Karius colpa mia? E Firmino si è raffreddato con il mio sudore...»

martedì 5 giugno 2018

TORINO - Ha aspettato che si placassero le polemiche, ma solo per riaccenderle. Questo almeno è l'effetto che sembrano destinate a provocare le parole pronunciate da Sergio Ramos, impegnato a preparare il Mondiale con la sua Spagna ma tornato sulla finale del 26 maggio contro il Liverpool che a Kiev ha regalato al Real Madrid di Zinedine Zidane la terza Champions League consecutiva. Una finale segnata dall'infortunio di Mohamed Salah dopo un brutto fallo del difensore spagnolo e dagli errori del portiere Karius che, secondo i 'Reds',  ha visto la sua prestazione condizionata da una commozione cerebrale rimediata proprio in uno scontro di gioco con il capitano madridista. 

«Ci manca solo che Firmino dica che era raffreddato per colpa di una goccia del mio sudore cadutagli addosso - ha detto il leader dei 'blancos', ironico in alcune dichiarazioni riportate dal quotidiano madrileno 'As' -. Sul contatto con Salah invece hanno montato un caso ma se si guarda bene l'azione è stato lui ad afferrarmi per primo il braccio, poi io cado dall'altro lato e lui si fa male all'altro braccio ma accusano me di averlo atterrato con una mossa di Judo. Con Salah ho parlato dopo il match via messaggio e stava abbastanza bene, alla fine avrebbe potuto continuare a giocare con un'infiltrazione come ho fatto io in tante occasioni. Evidentemente se qualcosa la fa Sergio Ramos, che gioca nel Real e vince per tanti anni, tutto viene visto in una maniera differente».

Champions League Real Madrid Liverpool Russia 2018 Spagna Mondiali

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti