Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

0

Uefa, 19 mila euro di multa alla Roma e tre mesi di stop per Pallotta

Sono state rese note le sanzioni disciplinari in merito al ritorno della semifinale di Champions contro il Liverpool. Il presidente sospeso per le dichiarazioni post gara

venerdì 20 luglio 2018

ROMA - Tre mesi di sospensione per James Pallotta e 19mila euro di multa per la Roma: le ha comminate l'Uefa che ha oggi ufficializzato le decisioni disciplinari in merito alla semifinale di ritorno di Champions Roma-Liverpool. In particolare, il presidente giallorosso è stato sospeso per 3 mesi dall'esercizio delle sue funzioni durante le competizioni Uefa che gli pregiudicherà l'ingresso nell'area tecnica, negli spogliatoi e nel tunnel. Pallotta, che paga per le accese dichiarazioni a fine match («È imbarazzante che succedano cose di questo genere in Champions», disse lamentando il mancato utilizzo del Var), inoltre, non potrà comunicare né con lo staff tecnico né con i giocatori. Il club invece è stato multato per il lancio di petardi, l'insufficiente organizzazione e le scale bloccate nello stadio. 

PRONTO IL RICORSO - La Roma comunque farà ricorso e cercherà di far valere le sue ragioni spiegando che il presidente, nel dopo-partita, se l'era presa 'a caldo' col delegato Uefa e in privato, mentre pubblicamente non aveva fatto commenti sulla direzione di gara. Tra l'altro, sull'account in inglese del club Pallotta, una volta appresa della squalifica, aveva ironizzato sulla decisione Uefa scrivendo «se non mi è permesso di andare negli spogliatoi, dove farò il messaggio pre-partita?»

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti