Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

0

De Laurentiis: «Verratti? Con il Psg non mi è mai piaciuto»

Il presidente del Napoli presenta la sfida di Champions al Parco dei Principi: «Sarà una partita a scacchi. Cavani? Un fuoriclasse»

martedì 23 ottobre 2018

PARIGI (Francia) - "Sarà una gara vera, non decisiva, da affrontare come se fosse una partita a scacchi: va pensata, meditata e verificata in campo, bisognerà avere le idee chiare perché sarà una partita vera a tutti gli effetti". Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, inquadra così la sfida del Parco dei Principi contro il Paris Saint Germain. Ancelotti ha chiesto ai suoi coraggio "ma il coraggio è una caratteristica umana, chi non ha coraggio è destinato a fallire. Ma servono anche intelligenza e capacità alla rinuncia: si è forti quando si fa tesoro delle rinunce, per vincere bisogna anche rinunciare. Molti non hanno capito che non si può vincere sempre, la vittoria va preparata step by step". Nelle fila del Psg un ex come Cavani ("un fuoriclasse, quando accetterà uno stipendio più basso sarà il benvenuto") e un giocatore come Verratti, in passato seguito dal Napoli: "Quelle poche volte che l'ho visto giocare nel Psg non mi è piaciuto ma nell'ultima partita che ha fatto con l'Italia mi è piaciuto moltissimo", confessa De Laurentiis.

(in collaborazione con Italpress)

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti