Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juventus, super Ronaldo non basta. Lo United passa 2-1 a Torino
© www.imagephotoagency.it
0

Juventus, super Ronaldo non basta. Lo United passa 2-1 a Torino

La squadra di Allegri in vantaggio al 65' con un capolavoro del portoghese, poi la rimonta inglese nel finale con Mata e l'autogol di Alex Sandro

di Sandro Bocchio mercoledì 7 novembre 2018

TORINO - Un gioiello di Cristiano Ronaldo non basta a illuminare la notte della Juventus. Il Manchester United rimonta nel giro di quattro minuti nel finale e condanna i bianconeri alla prima sconfitta stagionale. Un uno-due che sfila da sotto al naso della Juventus una qualificazione agli ottavi che sembrava cosa fatta dopo la rete del portoghese: una conclusione al volo in area su verticalizzazione di Bonucci, per la rete numero 122 in Champions League. Un gol che gli mancava dall'11 aprile, serata del rigore polemico che aveva fermato la corsa dei bianconeri agli ottavi dell'ultima edizione del torneo.

GLI ERRORI - La Juventus deve piangere unicamente sugli errori commessi dopo il vantaggio di CR7, soprattutto per una partita tenuta saldamente in mano e messa sul binario giusto non appena alzava i ritmi del gioco. Lo si vede nel finale del primo tempo, quando arrivano un palo esterno di Khedira e un anticipo sotto misura di Herrera su Chiellini in area dopo punizione di Dybala.

BASTA UN PUNTO - Nel secondo tempo il diagonale di Martial all'inizio è l'unico squillo di United,poi è solo Juve: una traversa di Dybala con un sinistro a giro è il segnale della svolta. Arriva con il lancio di Bonucci che al 20' pesca CR7 in corsa per un destro al volo pspettacolare che non lascia scampo a De Gea. Il vantaggio apre gli spazi ai bianconeri, che però non ne sanno approfittare: Pjanic manda a lato con sufficienza in area mentre Cuadrado calcia alto dopo un contropiede con CR7. E nel finale la Juventus paga questi errori. Al 41' Mata spedisce all'incrocio una punizione dal limite per la prima rete incassata dalla Juve in Champions, mentre al 45' arriva la carambola su un'altra punizione, di Young: interviene Fellaini, Szczesny non è sicuro, la palla sbatte addosso prima a Bonucci e poi ad Alex Sandro per l'autogol che consegna il 2-1 allo United. Una sconfitta che lascia la Juventus prima ma non qualificata in anticipo, basterà un punto il 27 contro il Valencia in casa. Ma questa sconfitta dovrà insegnare molto ai bianconeri.

Juventus

Commenti

La Prima Pagina