Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juve, attacco a Ronaldo: giù le mani da CR7
© Juventus FC via Getty Images
0

Juve, attacco a Ronaldo: giù le mani da CR7

Atletico intenzionato a denunciare CR7 per il gesto dopo la tripletta di martedì: per ora nessuna inchiesta Uefa, ma la squalifica sarebbe assurda

 Sandro Bocchio venerdì 15 marzo 2019

TORINO - Non ci sono procedimenti aperti da parte dell’Uefa, ma il gesto di Cristiano Ronaldo resta sotto i riflettori. Almeno di quelli di parte spagnola, che stigmatizzano quanto fatto da CR7 a fine partita martedì notte (il gesto di simeoniana ispirazione, a indicare chi possiede “los huevos” più grandi) di fronte allo spicchio dell’Allianz Stadium che ospitava i tifosi dell’Atletico Madrid. Ieri le principali testate iberiche continuavano a sostenere l’imminente avvio di un’inchiesta da parte della Federazione europea, una notizia non confermata da Nyon, mentre alla Juventus non è giunto nessun segnale in proposito. Ma se in Spagna si parla di questo, il motivo va fatto risalire a chi detiene le chiavi del potere colchonero. Dall’Atletico filtra infatti l’indiscrezione della volontà di presentare un esposto all’Uefa sul comportamento di Ronaldo.

 

La tesi che viene fatta circolare è che si sia trattato di un gesto differente da quello di Diego Simeone al Wanda Metropolitano. Quando, dopo l’1-0 di José Gimenez, il tecnico si girò spalle al campo portando le mani ad altezza pube, a indicare una parte caratterizzante il corpo maschile. «Volevo dire che la mia squadra ha le palle (gli “huevos” di cui sopra, ndr), non volevo offendere nessuno». All’Atletico sono convinti che Cristiano abbia invece offeso e per questo pensano a un’azione: non cambierebbe nulla, dopo l’eliminazione patita a Torino, ma segnerebbe l’ennesimo passaggio polemico dell’eterno duello tra il club e il portoghese. 

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Commenti

La Prima Pagina