Coppa Italia, Pioli: «Una Lazio al top per battere la Juve»

Il tecnico biancoceleste presenta la finale di domani all'Olimpico: «Avremo il vantaggio di giocare "in casa"». Poi lancia una stoccata ai bianconeritwitta

martedì 19 maggio 2015

ROMA - «Finale? Ci speravo da subito. Da quando ho conosciuto i miei giocatori». Stefano Pioli esordisce così nella conferenza stampa di presentazione della finale di Coppa Italia contro la Juve e per la quale sono stati venduti sinora 53 mila biglietti. «Dobbiamo giocare al top. Sia dal punto di vista tecnico sia tattico - continua il tecnico biancoceleste -. Ci vuole una livello di prestazione davvero alto, siamo in grado di farlo, siamo cresciuti tanto negli ultimi mesi. Ci vorrà uno sforzo straordinario per battere la Juve».

LA PARTITA - «E' sicuramente la partita più importante della mia carriera. E’ la mia prima finale, me la sto godendo e la sto vivendo con grande entusiasmo e soddisfazione, ma con l’orgoglio di chi sa che sta allenando una squadra speciale. Gentiletti? E’ disponibile, ha recuperato bene. La squadra l’ho già decisa, ma la comunicherò domani alla squadra».

BILANCI - «E' una Lazio al di là di ogni aspettativa. I giudizi però sono ancora parziali, mancano tre partite determinanti per il nostro futuro. Mi piace ricordare alla squadra da dove siamo partiti: ovvero dal 1° turno, ad agosto, contro il Bassano».

L'OLIMPICO - «Il fatto di giocare in casa sarà sicuramente un vantaggio. Vincere la Coppa contro la Juve sarebbe tantissima roba».

STOCCATA - La Juve si è lamentata del fatto che il Napoli abbia chiesto la contemporaneità col derby di Roma e il posticipo al lunedì. «Lo fa solo perché ha già vinto lo scudetto - continua Pioli -. Altrimenti volevo vedere se giocava di sabato...».

Tags: juveLaziopioliAllegricoppa italianapoliRoma

Tutte le notizie di Coppa Italia

Approfondimenti

Commenti