Europei 2016

Italia, Ventura è il nuovo ct. L'annuncio di Tavecchio: «Stesso spirito di Conte»
© ANSA

Italia, Ventura è il nuovo ct. L'annuncio di Tavecchio: «Stesso spirito di Conte»

Il presidente della Figc lo ha comunicato al Consiglio federale. L'accordo è biennale, sarà presentato il 18 lugliotwitta

martedì 7 giugno 2016

ROMA - Il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, ha comunicato al Consiglio federale che c'è l'accordo con Giampiero Ventura. L'ex allenatore del Torino sarà il ct azzurro per i prossimi due anni e sarà presentato il 18 luglio. Il numero uno federale ha detto che la scelta è ricaduta su Ventura per esperienza, gestione del gruppo e doti morali importanti. "Ho mantenuto almeno con me stesso la mia prima idea, che è maturata un mese fa e quindi comunico che Giampiero Ventura sarà il ct della nazionale dopo l'esperienza degli Europei. Avrà un contratto biennale che va fino al mondiale in Russia". Ad annunciarlo è il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, comunicando a margine del consiglio federale la scelta ricaduta sull'ex tecnico del Torino come futuro ct per il dopo Conte. "I criteri che mi hanno portato su Ventura - ha spiegato Tavecchio - è che lui è un maestro di calcio". "Ha insegnato anche a tanti allenatori le sue regole innovative - ha aggiunto Tavecchio - ha lanciato tanti calciatori in Nazionale, ha esperienza smisurata nella formazione del settore giovanile e credo che abbia sempre avuto un sano concetto di appartenenza".

TAVECCHIO SU LIPPI - "Non posso nascondere che ho le mie idee, ma qualche approfondimento in questo momento lo merita. Valuteremo i pro e i contro sia giuridici che legali". Lo dice il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, parlando in merito alla questione relativa alla nomina di Marcello Lippi come direttore tecnico della Nazionale. La scelta dell'ex ct campione del mondo nel 2006 sarebbe ostacolata da una norma che ne vedrebbe un conflitto d'interessi a causa del ruolo di agente di calciatori del figlio Davide e per questo la Federcalcio ha deciso di chiedere un parere alla sezione consultiva della Corte d'appello federale: "La questione non ha necessità di essere risolta né oggi né domani - ha comunque chiarito Tavecchio - abbiamo più di un mese e mezzo di tempo. Io vado per gradi, prima dovremo vedere le compatibilità e quando la corte federale ci dirà prenderemo una decisione". Il numero uno di via Allegri ha precisato, parlando del nome di Lippi, che la questione "non riguarda una sola persona, riguarda il sistema". Un presunto conflitto d'interessi che secondo alcuni non sarebbe casuale quanto a tempistica: "Ci sono coincidenze e situazioni che nella vita capitano sempre. Se guardiamo il buono di questa situazione, servirà per migliorare il sistema", ha tagliato corto il capo del calcio italiano.

Tags: ItaliaVenturactEuro 2016Tavecchio

Tutte le notizie di Italia

Approfondimenti

Commenti