Europei 2016

Euro 2016 Germania, Loew: «Mi aspetto sorprese dall'Italia»
© www.imagephotoagency.it

Euro 2016 Germania, Loew: «Mi aspetto sorprese dall'Italia»

Il ct tedesco: «Gli azzurri fanno pretattica, l'amichevole di marzo non conta niente»twitta

venerdì 1 luglio 2016

di Stefano Salandin

BORDEAUX (FRANCIA) - Il ct tedesco Löw è in bilico tra rispetto per gli azzurri e grande fiducia verso la sua Germania: «Abbiamo analizzato l’Italia: non hanno solo un’ottima difesa, ma anche molte soluzioni nel reparto offensivo. Certo, sanno anche difendere bene e noi abbiamo analizzato qualche dato. Per questo penso che siamo preparati. La difesa a tre? Non credo sia così importante parlare dei numeri, ma trovare equilibrio tra difesa e attacco soprattutto quando l’Italia ci attaccherà con cinque elementi. E poi essere cinici perché non avremo tante occasioni come con l’Irlanda. Conta come staremo fisicamente, se imporremo il nostro gioco, ma le possibilità sono in parità. Non c’è solo tranquillità nell’ambiente. I giocatori sono molto concentrati in allenamento e la tensione sale mano manco che ci si avvicina alla vigilia. Si percepisce che ogni partita potrebbe essere l’ultima. Anche in questo caso è una questione di equilibrio gestire tensione e serenità. Dopo la nostra vittoria di marzo mi aspettavo che l’Italia tornasse a questi livelli. Gli italiani sono in grado di rispondere dopo una sconfitta del genere. Li conosciamo e sappiamo che l’unita cresce nel torneo. Le amichevoli non sono decisive. Anche noi nel 2014 sbagliammo le amichevoli d’avvicinamento, ma conta il torneo e loro hanno giocatori importanti che si conoscono bene perché giocano insieme. L’autostima? Quando si tratta della vigilia contano tutti i dettagli. Siamo coscienti di ciò che ci aspetta, abbiamo delle idee. Ci sono degli automatismi su cui abbiamo lavorato tanto, adesso i giocatori devono concentrarsi per la partita. Avranno qualche ora ancora a disposizione ma abbiamo già fatto maggior parte del lavoro C’è grande autostima, ma non è che il ct o la squadra pensano solo a se stessi: più forti sono gli avversari, più vanno presi in considerazione e studiati. Cosa cambierà se De Rossi non dovesse giocare? Vedremo domani. Ma gli italiani sono molto flessibili, tengono il segreto fino alla fine e bisogna sempre aspettarsi una sorpresa e tenerlo in considerazione. De Rossi è molto importante, ma se non dovesse giocare, troveranno comunque una soluzione. Certo che chi passa questo turno potrà vincere il torneo. Germania, Francia e Italia hanno quell’obiettivo e qualità per arrivarci. Ma bisogna pensare solo a questa partita. Magari - sorride - poi dovremo giocare contro gli organizzatori, ma non sarebbe comunque facile per loro… Ma c’è troppa strada ancora».

CONTE: "DE ROSSI STA MEGLIO, MA CI SERVE AL 120%"

OZIL - Mesut Özil ha un solo obiettivo: la storica doppietta Mondiale-Europei: «La squadra è un bell’insieme di esperienza, giovani e talento. Sapevamo che avremmo dovuto affrontare le squadre più forti, ma siamo pronti. Abbiamo energie e lavoriamo tutti a un solo obiettivo: vogliamo diventare campioni d’Europa».

GLI AZZURRI IN ALLENAMENTO PRIMA DELLA GERMANIA

Tags: GermaniaLoewEuro 2016OzilItalia

Tutte le notizie di Visti dal Mister

Approfondimenti

Commenti