Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Sarri: «Europa League folle, 60 ore dopo c'è la Spal»
© FOTO MOSCA

Sarri: «Europa League folle, 60 ore dopo c'è la Spal»

Il tecnico contro la Lega: «Non ci aiutano. Così è una manifestazione stressante»twitta

mercoledì 14 febbraio 2018

NAPOLI - "Dobbiamo trovare le motivazioni per l'Europa League, ma siamo in 18 compresi tre portieri cercheremo di fare partita seria senza inficiare il campionato". Lo ha detto il tecnico del Napoli Maurizio Sarri alla viglia della sfida di Europa League contro il Lipsia. "È un tentativo difficile - ha aggiunto Sarri - avevo problemi anche a motivare il gruppo per la Champions League. È chiaro che questa stagione è focalizzata su qualcosa di diverso, e anche a ragione perché prima di diventare grande in Europa devi diventare grande nel tuo Paese".

LA POLEMICA - "L'Europa League è una manifestazione ai limiti della follia, giochiamo alle 21 di giovedì e torniamo in campo 60 ore dopo. È folle e la Lega non ci aiuta". Così Maurizio Sarri alla vigilia dell'andata dei sedicesimi di finale di Europa League che vedrà il suo Napoli opposto al Lipsia. "È una manifestazione stressante - ha aggiunto - ma è il secondo torneo europeo e ha sempre un fascino straordinario. Non si può snobbare. Nel lungo periodo ci potrebbe portare stress ma ora dobbiamo guardare a domani sera". Eppure sono attesi poco più di 10.000 spettatori al San Paolo: "Spero che in tanti all'ultimo momento possano cambiare idea e ci facciano giocare nel solito calore". Ultimo passaggio sul Lipsia: "È una squadra divertente - spiega Sarri - di gamba, di tecnica e che gioca in velocità, quindi ci aspetta un compito difficilissimo. Mi hanno fortemente sorpreso, mi ha divertito vederla giocare nel preparare questa gara. Noi siamo in 18 con tre portieri quindi a meno che non cambi ruolo a un portiere posso fare al massimo 5 cambi rispetto alla Lazio".

Tags: Europa LeaguenapoliSarri

Tutte le notizie di Europa League

Approfondimenti

Commenti