Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Europa League, Milan-Arsenal 0-2: Mkhitaryan e Ramsey ipotecano i quarti di finale
© www.imagephotoagency.it

Europa League, Milan-Arsenal 0-2: Mkhitaryan e Ramsey ipotecano i quarti di finale

Colpaccio della squadra di Wenger a San Siro: l’armeno va in gol al quarto d’ora grazie alla deviazione di Bonucci, il gallese sul finire del primo tempo. Gattuso, adesso all'Emirates servirà l'impresatwitta

giovedì 8 marzo 2018

MILANO – Ultimamente c’è chi va bene in campionato, vedi il Milan, e chi invece attraversa una situazione di profonda depressione come l’Arsenal. Ma il risultato, almeno in Europa League e questa sera, si capovolge. A spuntarla a San Siro è proprio la squadra di Wenger che vince 2-0 con i gol di Mkhitaryan e Ramsey e ipoteca il passaggio ai quarti di finale. Decisiva la deviazione di Bonucci nell’azione che porta alla rete dell’armeno. Il ritorno è in programma il prossimo giovedì a Londra, ai rossoneri di Gattuso servirà l’impresa.

Milan-Arsenal 0-2: tabellino e statistiche

RICORDO DI ASTORI – A San Siro, prima del fischio d’inizio, cala il silenzio. Le due squadre e i circa 70 mila spettatori ricordano Davide Astori. Un lungo applauso conclude il minuto di raccoglimento e sugli spalti figurano vari striscioni dedicati al capitano della Fiorentina come quello con scritto “Astori per sempre nei nostri cuori”. “Uniti al dolore della famiglia Astori. Riposa in pace” è invece il messaggio sul lenzuolo esposto dagli ultrà della Curva Sud.

ANCHE RAMSEY - Altro che crisi, l’Arsenal colpisce e parecchio. Tolta l’occasione di Suso che per poco non beffa Ospina grazie al tocco di Xhaka, la copertina è dei Gunners. Mkhitaryan sbaglia la prima volta e non la seconda: l’armeno arrivato a gennaio controlla di petto in area, mette a sedere Calabria e conclude con il destro per il vantaggio della squadra di Wenger (15’). Nell’azione del gol è decisiva la deviazione di Bonucci che inganna Donnarumma. L’Arsenal continua a fare la partita a San Siro, il raddoppio è sfiorato da Chambers e ancora una volta da Mkhitaryan che si ferma sulla traversa. Il 2-0 è rimandato di qualche minuto perché nel recupero del primo tempo (49’) Ramsey è talmente freddo da scartare, battendolo, il giovane portiere rossonero. Kessié è uno dei più sottotono e quasi provoca il tris di Welbeck dopo aver svirgolato a centrocampo. I rossoneri ritornano sulla scena con il tiro a giro di Bonaventura che però non ha l’effetto sperato. Girandola di cambi che a poco servono: per il Milan dentro Kalinic e André Silva al posto di Calhanoglu e Cutrone. L’emblema della serataccia dei ragazzi di Gattuso è il bruttissimo sinistro di Suso da dentro l’area piccola (e lui sì che ci ha abituati ad altro) che termina direttamente sul fondo. 

Tutte le notizie di Europa League

Approfondimenti

Commenti