Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Inzaghi ringrazia la Lazio e i tifosi: «Ora in Austria per completare la missione»
© Getty Images

Inzaghi ringrazia la Lazio e i tifosi: «Ora in Austria per completare la missione»

Il tecnico esulta per il 4-2 rifilato al Salisburgo nel giorno del suo 42esimo compleanno: «I ragazzi e i tifosi sono stati grandi, ma il risultato ci va stretto»twitta

giovedì 5 aprile 2018

ROMA - Un compleanno indimenticabile per Simone Inzaghi, che nel giorno delle 42 candeline ha visto la sua Lazio battere 4-2 il Salisburgo all'Olimpico nell'andata dei quarti di finale di Europa League. «Per quello che si è visto in campo, potevamo portare a casa anche un risultato migliore - ha detto dopo il match ai microfoni di Sky Sport l'allenatore dei biancocelesti -. Abbiamo avuto tante occasioni e potevano fare un gol in più. Loro sono una squadra forte e i ragazzi hanno capito che non era semplice. Il ritorno in Austria sarà difficile perché abbiamo preso due gol e loro in quello stadio sono ancora più forti. Dovremo affrontare la gara nel modo giusto». Un ringraziamento speciale ai 42mila tifosi che hanno reso incandescente l'atmosfera dell'Olimpico: «È stato giusto esultare alla fine con i nostri tifosi, sono stati un uomo in più - ha aggiunto Inzaghi dopo quel rigore che non c'era e dopo il 2-2 non era semplice. Per fortuna posso contare sulla grande disponibilità dei giocatori e speravo in una bella prestazione nonostante le tante partite giocate finora. Il gruppo deve continuare a lavorare così, è stata una bella serata ma non possiamo ancora festeggiare. Domenica abbiamo una partita importante a Udine, poi il ritorno a Salisburgo e quindi il derby, ma io sono fiducioso».

Tutto sull'Europa League

Europa League, Lazio-Salisburgo 4-2: che show all'Olimpico!

 

 

Tags: Europa LeagueLazio Salisburgo

Tutte le notizie di Europa League

Approfondimenti

Commenti