EUROPEAN GOLDEN BOY

0

A caccia di Mbappé: VOTA il Golden Boy 2018

Una giuria internazionale: votano 30 giornalisti di tutto il mondo per il miglior Under 21 dell'anno

 Massimo Franchi domenica 1 luglio 2018

Il 2018 compie il suo “giro di boa” e, con l’avvento del secondo semestre, scatta l’ora del Golden Boy, il trofeo internazionale di Tuttosport che premia ogni autunno il miglior calciatore Under 21 tesserato per un club europeo della massima divisione. Quella attuale è la 16ª edizione del nostro premio, considerato unanimemente un autentico Pallone d’Oro dei giovani: basta dare una sbirciata su Wikipedia per rendersi conto di quale sia la portata del riconoscimento e quanto i candidati “sgomitino” per conquistarlo. A votare, come da tradizione consolidata, una giuria altamente qualificata composta da 30 giornalisti specializzati in calcio estero delle più prestigiose testate del Vecchio Continente: dal francese L’Équipe allo spagnolo Marca, dalla tedesca Bild all’inglese Times, dal portoghese A Bola all’olandese De Telegraaf, dal russo Sport-Express allo svedese Aftonbladet, dallo svizzero Blick al greco SportDay e via discorrendo. Insieme a loro anche le autorevoli preferenze dei Direttori dei tre quotidiani sportivi italiani: Tuttosport, Corriere dello Sport-Stadio e La Gazzetta dello Sport.

SONDAGGIO ONLINE Ma parallelamente c’è il sondaggio online su tuttosport.com dei nostri lettori, che a loro volta votano, segnalano e suggeriscono il nome del prossimo Golden Boy, il “Ragazzo d’Oro” che indosserà la corona e impugnerà lo scettro detenuti da Kylian Mbappé, l’ultimo vincitore. L’asso del PSG rientra ancora nei parametri dei votabili, ma difficilmente salirà di nuovo sul trono perché, dopo il trionfo dell’anno scorso, è stato immediatamente proiettato nell’orbita del “Ballon d’Or” di France Football dove, per la cronaca, ha chiuso con un lusinghiero settimo posto, subito dietro gli assi madridisti Ramos e Modric.

VENTI “TAGLI” AL MESE Oggi lanciamo i primi 100 candidati, che all’inizio di ogni mese successivo verrano sistematicamente ridotti di 20 unità sino ad arrivare a novembre alle 20 “nominations” finali da cui scaturirà il vincitore 2018. Stiamo entrando nel vivo del mercato e un buon numero dei selezionati è destinato a cambiare maglia entro fine agosto. Alcuni di loro, proprio in data odierna, rientrano alla casa-madre dopo aver trascorso gli ultimi 12 (o 6) mesi in prestito: in pochi resteranno nei club detentori del cartellino, la maggior parte farà le valigie di nuovo. Sarà nostra premura tenervi costantemente aggiornati in merito. E non è da escludere, strada facendo, l’inserimento di nuovi elementi che si saranno messi subito in evidenza appena iniziata la nuova stagione agonistica.

PARTERRE DE ROIS L’albo d’oro è eloquente: vi figurano, fra gli altri, campioni celeberrimi e consacrati quali Messi, Rooney, Agüero, Götze, Pogba, Isco, Mbappé, ecc. molti dei quali erano ancora dei teenager quando hanno ricevuto il Golden Boy. Una dimostrazione di grande lungimiranza da parte dei nostri competenti giurati. Ci piace inoltre far notare che tutti i 15 precedenti vincitori, a cominciare dal “capostipite” Van der Vaart che nel 2019 compirà 36 anni, figurano regolarmente attivi (l’olandese s’è svincolato dal Midtjylland ed è in attesa di sistemazione così come il brasiliano Anderson, “sganciatosi” dal Coritiba). Curiosità finale: nelle ultime 5 stagioni s’è sempre imposto un calciatore di colore. Pogba 2013, Sterling 2014, Martial 2015, Renato Sanches 2016 e Mbappé 2017. Il “black power” del calcio.

CLICCA QUI E VOTA IL GOLDEN BOY 2018!

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti