EUROPEAN GOLDEN BOY

Golden Boy: sfida finale. De Ligt tra i favoriti per succedere a Mbappé
© PEGASO NEWSPORT
0

Golden Boy: sfida finale. De Ligt tra i favoriti per succedere a Mbappé

Ultima selezione per il nostro premio destinato al miglior Under 21: in lizza i 20 candidati al trono

di Massimo Franchi giovedì 1 novembre 2018

Golden Boy, ecco la lista dei 20 “finalisti” che si contenderanno il titolo di miglior Under 21 dell’anno. Le preselezioni sono finite. Dai 100 nominati del 1° luglio scorso, dopo le successive scremature (20 “tagli” al mese) siamo giunti ai candidati definitivi. Un elenco irrevocabile, che non ammette più correzioni. E dopo il parere degli affezionati lettori di Tuttosport tramite il sondaggio online, che comunque continua, tocca ora alla nostra qualificata giuria internazionale scendere in campo per eleggere il 16° Golden Boy della storia.

CLICCA E VOTA IL SONDAGGIO DEL GOLDEN BOY (entro il 25/11/2018)

30 GIORNALISTI EUROPEI - A votare il talento che si è maggiormente distinto nel corso dell’anno solare saranno, come da tradizione consolidata, 30 prestigiosi giornalisti specializzati in calcio estero di 20 fra le più autorevoli testate europee (soprattutto a connotazione sportiva) fra cui il francese L’Équipe, lo spagnolo Marca, l’inglese Times, il tedesco Bild, il russo Sport-Express, l’olandese De Telegraaf, il portoghese A Bola, lo svedese Aftonbladet, lo svizzero Blick, il greco SportDay e via discorrendo incluse le scelte dei Direttori dei tre quotidiani sportivi italiani ovvero Tuttosport, Corriere dello Sport-Stadio e La Gazzetta dello Sport.

TUTTI ANCORA ATTIVI - Nell’albo d’oro, un autentico “parterre de rois”, figurano nomi celeberrimi come quelli di Messi, Rooney, Fàbregas, Agüero, Götze, Isco, Pogba, Mbappé. Quando ricevettero il Golden Boy erano ancora teenager o poco più mentre oggi sono stelle planetarie con quotazioni di mercato iperboliche. Una dimostrazione di grande lungimiranza da parte dei nostri competenti giurati. Ci piace inoltre far notare che tutti i 15 precedenti vincitori, a cominciare dal “capostipite” Van der Vaart che nel 2019 compirà 36 anni, figurano regolarmente attivi. L’olandese, per la cronaca, s’è accasato con i danesi dell’Esbjerg dopo essersi svincolato dal Midtjylland.

DERBY DE LIGT-KLUIVERT - Curiosità finale: nelle ultime 5 stagioni s’è sempre imposto un calciatore di colore. Pogba 2013, Sterling 2014, Martial 2015, Renato Sanches 2016 e Mbappé 2017. Il “black power” del calcio. Chi erediterà lo scettro del franco-camerunese in forza al Paris SG? A nostro avviso lotta a tre fra gli olandesi Matthijs De Ligt (Ajax) e Justin Kluivert (ex ajacide, da luglio alla Roma) con l’inglese Alexander-Arnold (Liverpool) terzo incomodo. Due su tre sono di colore. Fra gli italiani è rimasto in lizza solo Cutrone.

ALBO D’ORO 
Tris dello United
2003: Van der Vaart (Ola/Ajax)
2004: Rooney (Ing/Manchester Utd)
2005: Messi (Arg/Barcellona)
2006: Fàbregas (Spa/Arsenal)
2007: Agüero (Arg/Atlético Madrid)
2008: Anderson (Bra/Manchester Utd)
2009: Pato (Bra/Milan)
2010: Balotelli (Ita/Manchester City)
2011: Götze (Ger/Borussia Dortmund)
2012: Isco (Spa/Málaga)
2013: Pogba (Fra/Juventus)
2014: Sterling (Ing/Liverpool)
2015: Martial (Fra/Manchester Utd)
2016: R. Sanches (Por/Bayern)
2017: Mbappé (Fra/Paris SG)

Il regolamento
Trenta esperti in rappresentanza di 20 nazioni europee (i Paesi d’élite calcistica come Spagna, Inghilterra, Germania e Italia vantano sino a un massimo di 3 testate giornalistiche secondo una sorta di “ranking-list” stile Champions League) esprimono le loro preferenze sulla base dei nominati di Tuttosport per la 16ª edizione dell’European Golden Boy. Ogni giurato ha a disposizione 5 voti: il primo giocatore indicato sulla scheda riceve 10 punti, il secondo 7, il terzo 5, il quarto 3 e l’ultimo 1. La somma decreta il vincitore. Votabili solo i nati dal 1° gennaio 1998 e tesserati per un club europeo della massima categoria. Esempio: escluso - in quanto militante in Sud America - l’argentino Exequiel Palacios del River Plate, classe ‘98. Ineleggibile anche il nordcoreano Han Kwang-Song, ‘98 pure lui, che il Cagliari ha prestato in B al Perugia

Commenti

La Prima Pagina