Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Italia, Ancelotti: «Io ct? Non è un'ipotesi lontana. Su Buffon...»
© www.imagephotoagency.it

Italia, Ancelotti: «Io ct? Non è un'ipotesi lontana. Su Buffon...»

L'ex allenatore del Bayern Monaco: «Gigi? Sarei sorpreso se smettesse di giocare. Mi sembra ancora motivato e presente»twitta

lunedì 12 marzo 2018

TORINO - «Io ct della Nazionale? No, non è un'ipotesi lontana, Costacurta mi conosce bene e io conosco bene lui». Così Carlo Ancelotti, ex tecnico di Juventus, Milan e Real Madrid, ai microfoni di 'Radio Anch'io Sport' su RadioUno. «È necessario per la Nazionale aspettare - spiega il mister emiliano -. Io ufficialmente sono ancora sotto contratto (con il Bayern Monaco, ndr), altri stanno lavorando ed è giusto aspettare per valutare il lavoro di Di Biagio nella Nazionale maggiore. Se ho sentito Costacurta? Lo sentivo anche prima che diventasse vice-commissario e questo non ci impedisce di sentirci... L'idea sarebbe allenare tutti i giorni, solo questo è il dubbio, ma accettare la Nazionale non significherebbe smettere di allenare: basta fare l'esempio di Antonio Conte. Quando ci sarà una nuova panchina? Non lo so, non dipende da me». Una battuta anche su Gianluigi Buffon: «Sarei più sorpreso se smettesse, la mia idea vedendolo, conoscendolo e sentendolo parlare è che continui. Mi sembra ancora motivato e molto presente. Se fa bene di Biagio a convocarlo? Di Biagio fa sempre bene».

in collaborazione con Italpress

Tutte le notizie di Italia

Approfondimenti

Commenti