Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Inghilterra-Italia 1-1: Insigne realizza il rigore che salva Di Biagio
© LaPresse

Inghilterra-Italia 1-1: Insigne realizza il rigore che salva Di Biagio

Prestazione poco brillante degli azzurri. Segna Vardy, nel finale Chiesa trova il rigore (col Var) che l'attaccante del Napoli realizzatwitta

martedì 27 marzo 2018

di Patrizio Cacciari

LONDRA - L'Italia di Luigi Di Biagio cercava il riscatto sul prestigioso campo di Wembley dopo la sconfitta rimediata nell'altra amichevole di lusso contro l'Argentina venerdì a Manchester. Riscatto che è arrivato solo in parte, grazie a un rigore di Insigne a cinque minuti dalla fine che vale l'1-1 contro l'Inghilterra. Non è tuttavia un'Italia da promuovere quella vista in campo: poche idee, poche occasioni create e poca convinzione, se si fa eccezione per i primi 20 minuti e per un finale in crescendo grazie soprattutto all'orgoglio. Chissà se questa è davvero «la giusta strada», come aveva sottolineato alla vigilia il ct, forse alla sua ultima apparizione sulla panchina della Nazionale. In attesa di capire come l'Italia troverà il modo di rinascere, la tradizione è salva: a Wembley non perde da 41 anni. Discreta la cornice di pubblico, toccante il ricordo dedicato a Davide Astori a inizio partita.

LE SCELTE - Qualche cambiamento nella formazione iniziale rispetto alla precedente uscita. Donnarumma al posto di Buffon, Immobile al centro dell'attacco viene preferito a Cutrone e Belotti, Candreva e Insigne sulle corsie esterne. In difesa c'è De Sciglio con Bonucci, Rugani e Zappacosta. A centrocampo Pellegrini al posto di Verratti. I padroni di casa, privi della stella Harry Kane, puntano su Jamie Vardy, supportato sulle corsie esterne da Lingard e Sterling.

BUONA PARTENZA - L'avvio azzurro non è male, Immobile è protagonista di tre ottime occasioni, ma nella prima aspetta troppo prima di calciare, nella seconda di testa non trova la porta su un cross perfetto di Candreva, nella terza la sua conclusione è troppo debole. Risponde l'Inghilterra con Vardy, fermato da Donnarumma, bravo a chiudere lo specchio. Era solo il preludio al vantaggio, che arriva al minuto 27: inspiegabile dormita della difesa azzurra, Lingard batte velocemente un calcio di punizione dopo un fallo di Parolo servendo in area Vardy, che esplode un destro imprendibile.

SENZA CAMBI - Nessun cambio nella ripresa e azzurri che faticano tantissimo a costruire, mentre l'Inghilterra entra sempre più spesso tra le maglie azzurre. Sterling si muove molto ed è difficile arginarlo. Entra Chiesa e la scossa è quella giusta. Di Biagio manda in campo anche Belotti al posto di uno spento Immobile. Al 79' si vede Insigne: Jorginho sfrutta il suo inserimento e lo serve con un passaggio perfetto. L'attaccante azzurro tenta una complicata conclusione al volo con il sinistro che termina a lato di poco. Poco prima sempre Insigne ci aveva provato su punizione. A 5 minuti dalla fine l'orgoglio azzurro è premiato: Chiesa entra in area con caparbietà e termina a terra dopo il contrasto con Tarkowski. L'arbitro Aytekin, dopo aver consultato le immagini del Var, decide di concedere il tiro dagli undici metri. Insigne va sul dischetto e non sbaglia. L'Italia evita la seconda sconfitta e ritrova il gol dopo 374 minuti. Ora bisognerà ritrovare anche la vittoria, che manca da ottobre.

Inghilterra-Italia 1-1: cronaca, statistiche, tabellino

Inghilterra-Italia 1-1: continua l'imbattibilità azzurra a Wembley

Tags: ItaliaInghilterraWembleyInsigneDi Biagionazionale

Tutte le notizie di Italia

Approfondimenti

Commenti