Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Mancini: «Tanto da fare ma ottimista». Zaza: «Cancellati ricordi tristi»
© LAPRESSE
0

Mancini: «Tanto da fare ma ottimista». Zaza: «Cancellati ricordi tristi»

Il ct della Nazionale: «Adesso è presto per vedere qualcosa, dobbiamo iniziare a far giocare i giovani, gli elementi che hanno meno esperienza». L'attaccante: «La maglia azzurra è sempre stata la mia più grande esperienza»

lunedì 4 giugno 2018

ROMA - "C'è stata una leggerezza enorme da parte nostra, anche se eravamo un po' affaticati nel finale, perché abbiamo giocato per 20' in dieci uomini. Adesso è presto per vedere qualcosa, dobbiamo iniziare a far giocare i giovani, gli elementi che hanno meno esperienza". Così Roberto Mancini, ai microfoni della Rai, dopo il pareggio con l'Olanda per 1-1 in amichevole a Torino."I ragazzi si sono impegnati tanto, dopo un anno faticoso, dobbiamo mettere a posto tante cose, ma io sono ottimista per la ripresa della stagione", conclude il ct.

ZAZA - Zaza è tornato al gol e si è emozionato. A Torino ha forse cancellato i brutti ricordi in azzurro, dovuti al rigore calciato male ai quarti di finale degli europei con la Germania due anni fa. "Sono contento del gol. - ha detto l'attaccante - La Nazionale è sempre stata la mia aspirazione più grande e mi sono emozionato. Siamo un bel gruppo, possiamo crescere molto. Anche le esperienze negative mi hanno dato molto. Purtroppo adesso abbiamo molto tempo per lavorare e migliorarci. Ho avuto esperienze negative, non solo in azzurro, ma anche in Inghilterra e vado per la mia strada - aggiunge -. Penso che siano una squadra giovane, con noi ci sono buonissimi giocatori che devono crescere verso i massimi livelli".

CRISCITO - "Il bilancio di queste tre amichevoli è davvero positivo. Anche oggi abbiamo fatto una buona partita, specie nel primo tempo. Penso che siamo sulla strada giusta e possiamo prenderci delle soddisfazioni". Così l'azzurro Domenico Criscito, ai microfoni della Rai, dopo il pareggio con l'Olanda, in parte causato dalla sua espulsione per un fallo da ultimo uomo. "Effettivamente ero l'ultimo... - ha detto il giocatore dello Zenit, guardando le immagini del proprio intervento. Io ho detto all'arbitro che era un'amichevole e che poteva evitare". "Con Mancini mi sono trovato bene, dopo un anno passato insieme abbiamo un grande rapporto. Spero di continuare a stare nel gruppo ma spetta a me lavorare per meritarmelo", ha concluso Criscito.

BASELLI - "Sono entrato in una partita difficile, eravamo in dieci, è stata un'emozione incredibile". Daniele Baselli si gode la serata del suo debutto in Nazionale. "Spero di restare in pianta stabile, è il sogno di tutti - dice a Raisport il centrocampista del Torino - Le prime tre partita di Mancini? Sono state buone, il gruppo ed il ciclo sono nuovi: il tempo dirà se saremo all'altezza delle aspettative".

Commenti

Potrebbero interessarti