Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Mancini disegna la sua Italia: «Torneremo grandi con Pirlo e Balotelli»
0

Mancini disegna la sua Italia: «Torneremo grandi con Pirlo e Balotelli»

Il Ct ha parlato del suo futuro vice e dell'attaccante a cui ha intenzione di consegnare le chiavi dell'attacco

mercoledì 25 luglio 2018

TORINO - «Ogni nazionale attraversa i propri momenti storici, noi dobbiamo rimboccarci le maniche e fare di più, ma il calcio italiano ha sempre dimostrato qualcosa di buono. Attraverso il lavoro cercheremo di arrivare a vincere qualcosa di importante». Lo ha detto Roberto Mancini, ospite a Catanzaro per la consegna del "Premio Ceravolo", ideato dal giornalista Maurizio Insardà ed arrivato alla nona edizione, la cui cerimonia si è svolta presso il Centro tecnico federale Figc. «Abbiamo tanto entusiasmo - ha detto il Ct azzurro dal palco - bisogna essere uniti e con l'aiuto di tutti la nazionale potrà tornare ad essere seguita come sempre. Il calcio italiano ha sempre avuto talenti, la mia speranza è che i nostri giovani possano iniziare a giocare con continuità e fare esperienza. L'Italia ha sempre avuto tanti talenti, forse non c'è il fuoriclasse come nel passato, ma anche i mondiali hanno dimostrato che chi aveva Messi o Ronaldo ha avuto difficoltà. Bisogna mettere insieme una squadra vera e pensare a qualificarci per gli Europei e i Mondiali, poi tutto può succedere»

Continua a leggere per scoprire cosa Mancini ha detto su Pirlo, Balotelli e CR7 >>>

Italia

Commenti

Potrebbero interessarti