Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

0

Mancini disegna la sua Italia: «Torneremo grandi con Pirlo e Balotelli»

Il Ct ha parlato del suo futuro vice e dell'attaccante a cui ha intenzione di consegnare le chiavi dell'attacco

mercoledì 25 luglio 2018

PIRLO, BALO E CR7...
Pirlo sarà il suo vice in panchina? «Credo abbia intenzione di fare l'allenatore - ha spiegato Mancini - e c'è la possibilità di inserirlo nello staff. È un campione del mondo, potrà fare esperienza e per noi sarà importante». Il 'Mancio' ha poi parlato di Balotelli, nuovo perno dell'attacco azzurro: «È una punta centrale con tutte le qualità: velocità, tiro e forza. A 28 anni è nel pieno della maturità e spero sia diventato grande dimostrando quello che è il suo ruolo». Sull'arrivo di Cristiano Ronaldo in Serie A, il Ct azzurro ha aggiunto che «i giovani imparano dai grandi calciatori, è un bene per la Juve e per il campionato italiano e speriamo ne arrivano ancora altri. La Juve parte favorita, bisogna vedere cosa faranno le altre squadre, sarà un campionato combattuto». L'esempio di riferimento resta quello della Premier League che secondo Mancini resta «il miglior campionato per organizzazione, pubblico, velocità di gioco e dove c'è la possibilità di spendere per avere i migliori giocatori». Riguardo al premio che porta il nome dello storico presidente del Catanzaro, il ct ha aggiunto che «in quegli anni iniziavo a giocare, è una persona che ha fatto la storia del calcio italiano».

(in collaborazione con Italpress)

Italia

Commenti

Potrebbero interessarti