Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Berardi: «La presenza di Conte uno stimolo in più» 
© EPA

Berardi: «La presenza di Conte uno stimolo in più» 

L'attaccante dell'Italia Under 21 alla vigilia della sfida con il Portogallo: «La maglia azzurra un sogno»twitta

ROMA - «Domani sarà decisiva». Luigi Di Biagio non si nasconde. Dopo il ko con la Svezia, la partita di domani con il Portogallo, secondo atto degli Europei Under 21, assume un'importanza fondamentale per l'Italia. Il commissario tecnico però è fiducioso: «La cosa più importante sarà giocare tutti insieme, come abbiamo fatto nel primo tempo contro la Svezia. Farò 3-4 cambi, il risultato non c'entra: era programmato, farò giocare qualche ragazzo fresco. In campo scenderà la formazione migliore per battere il Portogallo». Non ci sarà Sturaro, squalificato. Spazio al laziale Danilo Cataldi: «È entrato molto bene, penso che giocherà. In porta ci sarà Bardi».

La presenza del Commissario tecnico Antonio Conte domani sera in tribuna è uno stimolo in più per gli azzurrini, non solo per quelli in rampa di lancio. Berardi, il "gioiellino" di questa squadra, assicura: «Gli stimoli non ci mancano, e la presenza di Conte li aumenterà. Non possiamo sbagliare e non lo faremo. La sconfitta con la Svezia ce la siamo messa alle spalle, vogliamo tutti restare fino alla fine. Io ci credo, anche se devo ammettere che il Portogallo gioca un bel calcio e non è l'ultima arrivata, bisogna rimboccarsi le maniche e ripartire. E ricordarsi che vestiamo la maglia azzurra: per me è un motivo d'orgoglio e allo stesso tempo un sogno che si realizza».

Tutte le notizie di Under 21

Approfondimenti

Commenti