Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Italia, pari amaro. In tribuna Nedved e Conte
© REUTERS

Italia, pari amaro. In tribuna Nedved e Conte

Nel secondo match dell'Europeo Under 21, 0-0 degli azzurrini con il Portogallo: troppe le occasioni sprecate. Per la qualificazione ora è duratwitta

domenica 21 giugno 2015

TORINO - L'Italia domina per quasi tutta la partita contro il Portogallo, ma alla fine si deve accontentare dello 0-0 nel secondo match dell'Europeo in Repubblica Ceca. Davanti a Nedved e Conte, presenti in tribuna, la squadra di Di Biagio mette sotto i portoghesi che non riescono mai a trovare contromisure agli azzurrini e che vengono fuori solo nel finale, quando l'Italia accusa la fatica. A frenare i nostri la pessima mira sotto porta e la serata di grazia di José Sà, il loro portiere: davvero tantissime le occasioni gettate al vento. E poi anche tanta sfortuna: ad inizio ripresa Belotti colpisce la traversa con un colpo di testa che aveva superato l'estremo difensore portoghese. L'Italia è ancora in corsa per la qualificazione, ma ora si fa dura: il Portogallo comanda la classifica del Girone B con 4 punti, poi Inghilterra e Svezia a 3 e azzurrini fermi a 1. Nella prossima gara contro l'Inghilterra ci si gioca il tutto per tutto.

DI BIAGIO -  "Dovevamo vincere, ma non ci siamo riusciti. La squadra ha avuto l'approccio e la mentalità giusti. Non posso rimproverare nulla ai ragazzi: ce la giocheremo fino alla fine". Così il selezionatore dell'Under 21, Gigi Di Biagio, ha commentato lo 0-0 con il Portogallo, nella seconda partita del Gruppo B della fase finale degli Europei di categoria. "I ragazzi hanno risposto positivamente, non è facile in queste competizioni in cui si gioca ogni tre giorni - ha aggiunto, ai microfoni della Rai -. Purtroppo siamo ancora a un punto, ci aspetta un'altra partita importante nei prossimi giorni. Dobbiamo pensare a vincere, se non si vince è dura andare avanti. Non abbiamo scelta"

Tutte le notizie di Under 21

Approfondimenti

Commenti