MONDIALI 2018

Svizzera-Irlanda del Nord 0-0: capitan Lichtsteiner vola a Russia 2018
© EPA

Svizzera-Irlanda del Nord 0-0: capitan Lichtsteiner vola a Russia 2018

Playoff mondiali: gli elvetici di Petkovic gestiscono senza grandi affanni l'1-o ottenuto in trasferta nel match di andata e staccano il pass per la rassegna iridatatwitta

domenica 12 novembre 2017

TORINO - Sfuma il sogno mondiale dell'Irlanda del Nord. Dopo il colpo corsaro del match di andata, vinto 1-0 grazie a un rigore dubbio trasformato dal milanista Rodriguez, la Svizzera gestisce tuttosommato senza troppi affanni il vantaggio e chiude il secondo round sullo 0-0 staccando così il pass per Russia 2018.

Svizzera-Irlanda del Nord 0-0: numeri e statistiche del match

LE SCELTE - Petkovic schiera i suoi con un 4-2-3-1 in cui Dzemaili – affiancato da Zuber  e Shaqiri - è il trequartista dietro a Seferovic mentre Xhaka-Zakaria è la coppia mediana davanti alla difesa composta dal portiere Sommer, dallo juventino e capitano Lichtsteiner e dall'altro terzino Rodriguez più i centrali Schär e Akanji. Sull’altro fronte il ct nordirlandese O’Neill, pur costretto a vincere, sceglie un compatto 4-1-4-1 cin Washinton unica punta e Norwood regista tra il reparto difensivo e il centrocampo.

Irlanda-Svizzera 0-1: il film del match di andata (FOTO)

AVVIO EQUILIBRATO - Dopo qualche minuto di studio subito un brivido per la Svizzera, quando al 4' Sommer è chiamato all'intervento decisivo da Brunt. Un episodio che sveglia gli elvetici, la cui replica immediata (6') è affidata a Seferovic che però, su cross di Shaqiri, non inquadra lo specchio. La gara è equilibrata, con le due squadre attente e condizionate dall'importanza della posta in palio. Al 25' però c'è un'altra chance per i padroni di casa, con il vivace Shaqiri che trova l'angolino basso ma vede negarsi il gol da un sensazionale intervento di McGovern. Il portiere britannico si ripete poi quattro minuti dopo sul tiro - stavolta troppo centrale di Zuber. È l'ultimo vero brivido di un primo tempo in cui lo spettacolo è stato penalizzato dall'atteggiamento prudente dei protagonisti in campo.

PARTITA A SCACCHI - Dopo l'intervallo si riprende senza cambi e la prima occasione è svizzera, con Rodriguez che calcia potente ma a lato di un soffio. I nordirlandesi capiscono intanto che il tempo inizia ad essere un altro avversario e provano a farsi più intraprendenti. E la clamorosa chance per il pari arriva al 55', quando Washington però - tutto solo in area di rigore - di testa spedisce incredibilmente la palla sul fondo. La squadra di O'Neall prende comunque coraggio e campo, con la Svizzera ora chiusa nella propria metà campo ma pronta comunque a far male in contropiede. Nel frattempo Petkovic interviene gettando nella mischia Mehmedi al posto di Dzemaili e il suo collega risponde al 75' con una doppia sostituzione: dentro Jones e Magennis, fuori Ward e Norwood. I britannici ci provano, ma la difesa elvetica sembra reggere senza troppi affanni e all'81' arriva anche il momento di Freuler che rileva Shaqiri. Immediata la contromossa ospite con Washington rimpiazzato da McNair.

Russia 2018: tutto sui prossimi Mondiali

EMOZIONI NELFINALE - La grinta e la voglia non bastano però all'Irlanda del Nord, che anzi rischia di subire il colpo di grazia all'85' quanso Seferovic spara alto da ottima posizione per poi lasciare il posto a Embolo. Ora gli elvetici possono sfruttare gli spazi lasciati liberi dagli avversari e per un soffio Mehmedi manca l'aggancio su un invitante passaggio del nuovo entrato. L'attaccante dello Schalke 04 è scatenato e allora prova a fare tutto da solo ma calciaincredibilmente alto dallimite. E nel primo dei quattro minuti di recupero i padroni di casa rischiano la beffa su una mischia in area e come all'andata è decisivo Rodriguez, che salva sulla linea allontanando un pallone pericolosissimo. Per l'Irlanda del Nord non c'è più tempo: finisce 0-0 e a volare a Russia 2018 è la Svizzera di Petkovic e di capitan Lichsteiner.

Tags: Russia 2018MondialiPlayoff MondialiSvizzeraIrlanda del Nord

Tutte le notizie di Mondiali 2018

Approfondimenti

Commenti