MONDIALI 2018

Messico, nuvole ed escort: che baraonda!
0

Messico, nuvole ed escort: che baraonda!

Dopo il festino a luci rosse Herrera ha lasciato il ritiro per…raffreddare la rabbia della moglie

di Federico Lo Giudice sabato 9 giugno 2018

TORINO - Le corna sono come le scarpe: tutti nella vita ne hanno avuto almeno un paio. Questa frase calza a pennello per parlare della vicenda che tre giorni fa ha coinvolto 8 giocatori del Messico che si sarebbero concessi un festino a luci rosse con una trentina di escort. Un party a per festeggiare la vittoria nell’amichevole contro la Scozia che potrebbe costare carissimo a uno dei partecipanti: Héctor Herrera. Il centrocampista del Porto, infatti, ha deciso di abbandonare temporaneamente il ritiro del Tri. Una fuga frutto non dell’imbarazzo, ma per tentare di raffreddare la rabbia della moglie che logicamente non ha accettato con fair play il tradimento del coniuge reso pubblico dalla rivista di gossip Tv Notas.

IRONIA - Se la signora Herrera non ha preso con sportività le gesta extracalcistiche del marito, c’è, invece, chi ne sta approfittando per far cassa lanciando t-shirt a tema o proponendo di modificare il tipico coro messicano da stadio “ehhh... puto”, indirizzato ai portieri avversari, con un più attuale e sarcastico “ehhh... escort”. Ma, visto che siamo alla vigilia del Mondiale, l’onore può passare in secondo piano rispetto all’orgoglio e all’ambizione nazionale. Così un gruppo di tifosi tramite i social ha deciso di schierarsi dalla parte del giocatore organizzando una marcia, a Città del Messico, per chiedere alla signora Herrera di perdonare il marito. Forse, perché come lei, anche loro hanno dovuto calzare almeno una volta un paio di scarpe inaspettate e poco comode.

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti