MONDIALI 2018

Bufera Argentina: golpe dei giocatori e Sampaoli in un angolo
© Getty Images
0

Bufera Argentina: golpe dei giocatori e Sampaoli in un angolo

Una penale da 16 milioni salva il Ct dall'esonero ma secondo Tyc Sports la squadra avrebbe chiesto alla Federazione di autogestirsi per la decisiva partita contro la Nigeria

sabato 23 giugno 2018

TORINO - Non si placa la bufera che ha travoltol'Argentina dopo il ko per 3-0 contro la Croazia (seguito all'1-1 dell'esordio contro l'Islanda) che mette in forte dubbio la qualificazione agli ottavi di Messi e compagni. Nell'occhio del ciclone Jorge Sampaoli, scaricato dal gruppo che avrebbe chieso alla Federazione di cacciarlo dalla panchina, si è cominciato a scavare. Secondo Tyc Sports, visto che il ct non si può esonerare (ci sarebbero, come recita il contratto firmato fino al 2020, 16 milioni di euro da pagare) una delegazione della squadra avrebbe chiesto di metterlo in un angolo e lasciare che a guidare (e ad allenare) il gruppo sia un consiglio dei senatori.

Una scelta incredibile a pochissimi giorni dalla partita decisiva contro la Nigeria in programma a San Pietroburgo il 26 giugno. Il presidente della Federcalcio argentina avrebbe dapprima dato il suo assenso a questa scelta per poi fare un imbarazzante dietrofront dopo che lo stesso Sampaoli, preso da un sussulto di orgoglio, avrebbe fatto leva sul suo contratto. Un muro contro muro clamoroso che rischia di incrinare definitivamente i rapporti fra tutte le componenti della Seleccion. La ricostruzione di Tyc Sports sarebbe in seguito stata smentita dallo stesso presidente federale Tapia

Mondiali Russia 2018 argentina

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti